MOMENTI DI... VINI

Zampillo, bollicine per i giorni di festa

Zampillo, bollicine per i giorni di festa
Daniel Huber di fronte alla sua tenuta. Oggi il viticoltore di Monteggio è affiancato dal figlio Jonas

Zampillo, bollicine per i giorni di festa

Daniel Huber di fronte alla sua tenuta. Oggi il viticoltore di Monteggio è affiancato dal figlio Jonas

Per l’ultima proposta dell’estate ci spostiamo nella valle della Tresa, sui versanti collinari di Monteggio, nel Malcantone. Qui Daniel Huber dall’inizio degli anni Ottanta produce vini inseguendo instancabilmente la qualità e da qualche anno nel suo lavoro è assecondato dal figlio Jonas. In questo nostro viaggio alla ricerca di vini adatti all’estate, è ai giovani che abbiamo cercato di guardare e Jonas sta dando un’impronta particolare alla cantina famigliare. Gli Huber coltivano poco più di 7 ettari di vigna, soprattutto Merlot, ma anche Cabernet e Chardonnay e altri vitigni in piccole quantità. Tra i vini, rossi e bianchi la fanno da padrone, ma c’è una preziosa perla nella collezione di casa, che si chiama Zampillo. Jonas dice è che il vino della festa, ed è veramente così. Una delizia di bollicine, che con grande pazienza prende corpo e carattere dopo essere rimasto 4-5 anni sui lieviti. È così che guadagna in finezza di perlage, sviluppa aromi e profumi che invogliano a superare la soglia del primo bicchiere. Lo Zampillo può essere rosato o bianco (dipende dalle annate), è figlio di uva Merlot, ma con una partecipazione misurata del Pinot Noir (circa il 20%). Ne nasce un vino suadente, cremoso, che esplode in bocca e rimanda sentori di frutta, profumi di fiori bianchi e pera. Ha un gusto persistente, è ideale per l’aperitivo, ma può accompagnare tutto il pasto se il cuoco optererà per dei piatti leggeri.

Zampillo, bollicine per i giorni di festa
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Gusto
  • 1