IL CASO

Khashoggi: identificato lo 007 che preparò l’omicidio

L’agente si sarebbe recato in Arabia Saudita il 29 settembre scorso, all’indomani della prima visita del giornalista nella sede diplomatica

 Khashoggi: identificato lo 007 che preparò l’omicidio

Khashoggi: identificato lo 007 che preparò l’omicidio

ISTANBUL - Gli investigatori turchi hanno identificato un agente di collegamento dell’intelligence saudita che avrebbe avuto un ruolo chiave nella pianificazione dell’omicidio di Jamal Kahshoggi facendo da corriere con i servizi segreti a Riad. Lo scrive il quotidiano turco Hürriyet, secondo cui si tratta di Ahmed Abdullah al Muzaini, a capo degli 007 in servizio presso il consolato di Riad a Istanbul prima dell’omicidio del reporter.

L’agente si sarebbe recato in Arabia Saudita il 29 settembre scorso, all’indomani della prima visita di Khashoggi nella sede diplomatica, per incontrare il generale Ahmed al Asiri - l’ex numero due dell’intelligence nei cui confronti i magistrati turchi hanno emesso ieri un mandato di cattura. Con lui avrebbe definito i dettagli per la preparazione dello squadrone della morte, prima di tornare a Istanbul il primo ottobre, alla vigilia del delitto. Il giorno dopo, alle 21.35, avrebbe definitivamente lasciato la Turchia.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Home