Investire in Lego rende più che in azioni, oro o altro

studio russo

Emerge dalla ricerca effettuata dalla docente universitaria moscovita Victoria Dobrynskaya, che ha passato al setaccio 2.300 set dei famosi cubetti venduti tra il 1987 e il 2015

 Investire in Lego rende più che in azioni, oro o altro
(Foto Reguzzi)

Investire in Lego rende più che in azioni, oro o altro

(Foto Reguzzi)

ZURIGO - Gli investimenti in Lego rendono economicamente assai di più di quelli in altri campi, quali azioni, oro o obbligazioni: è quanto emerge da uno studio scientifico realizzato da Victoria Dobrynskaya, docente presso un ateneo di Mosca.

La ricerca - di cui ha riferito l’agenzia Bloomberg, oggi ripresa dal sito online del Blick - ha passato al setaccio 2.300 set Lego venduti fra il 1987 e il 2015. Scoprendo che l’intero «portafoglio» può vantare tassi di incremento del valore pari all’11% all’anno.

Inoltre il valore dei giocattoli in questione non mostrano una correlazione significativa con le crisi finanziarie, cosa che li rende interessanti per gli investitori costantemente alla ricerca di modi giusti per far fruttare i loro soldi. Insomma, «possono essere considerati in investimento attraente con un potenziale di diversificazione», ha spiegato Dobrynskaya a Bloomberg.

In un caso estremo un kit Star Wars Darth Revan venduto a 3,99 dollari nel 2014 veniva scambiato a 28,46 dollari su eBay un anno dopo. L’unico «tema» Lego che ha perso valore è quello legato ai Simpson.

A spingere la studiosa ad affrontare il tema è stata una riflessione fatta riguardo ai molti giocattoli Lego che, a causa del figlio, aveva in casa. «Forse che dispongo un portafoglio d’investimento già pronto?», si è detta. Ne è nata la ricerca «Lego - The Toy of Smart Investors».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lista Articoli
  • 1

    Fermati tre pirati della strada, uno ha solo 14 anni

    zurigo

    Un 23.enne è stato fermato a Elgg dopo aver invaso la corsia opposta per eccesso di velocità, a Schlieren un 18.enne ha tentato di scappare dalla polizia ma è andato a sbattere contro un semaforo e infine il più giovane è stato denunciato alla giustizia minorile a Männedorf per aver tentato di fuggire da una pattuglia

  • 2

    Con la bici è bello, ma servono le luci

    Gallerie

    Campagna di sensibilizzazione lanciata dalla Polizia intercomunale del Piano per gli appassionati delle due ruote che affrontano la strada della Valle Verzasca

  • 3

    I Federer del futuro crescono a Grono

    SPORT

    Inaugurati i nuovi campi in terra rossa del Tennis club Moesa - Soddisfazione per il presidente del sodalizio Giulio Cattaneo e per le autorità del Comune bassomesolcinese guidate dal sindaco e granconsigliere Samuele Censi

  • 4
  • 5
  • 1
  • 1