Engadina

HUB

Come si temprano le montagne

Engadina

Engadina

Engadina

Engadina

Furono di sicuro una lei e un lui, tremila anni or sono, a cogliere la prima opportunità: gettare le basi di una stirpe attorno alle fonti termali dell’Engadina e non girovagare più. Costruire cisterne col larice del luogo per dominare l’acqua è un esercizio d’arte concettuale contemporanea che delizierebbe il pubblico della prossima St. Moritz Art Master, ma appunto: ci hanno già pensato. Lei. Lui. Tremila anni fa. È sul filo del loro rapporto - d’amore? - che possiamo parlare di un paesaggio spettacolare che non cessa di essere goduto, pensato e costruito: ingranaggio di giochi di prestigio in eruzioni continue, da quella prima cisterna fino al consumo d’arte globale d’oggi. Stracciamo la cartolina, con un gesto della mano allontaniamo il folklore: l’Engadina è una fantascienza ancora sconosciuta...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hub
  • 1
  • 2
  • 3

    Una bellezza russa

    HUB SETTEMBRE

    Slavista e autrice di culto, Serena Vitale ha molto da raccontare

  • 4

    Philanthropist and gentleman - Rahmi M. Koç a creator of museums

    HUB COVER STORY SEPTEMBER

    They say that money, however helpful it may be, will never be enough to buy some things. On what these things are one can discuss at length but it’ s certain that among them there is good taste, an attitude that is becoming more and more rare. Someone who has no issues with money or good taste is the Turkish tycoon Rahmi M. Koç (the «ç» is pronounced as a «coach»).

  • 5

    Filantropo e gentiluomo

    HUB INTERVISTA

    Pochi tycoon spendono i soldi come il turco Rahmi M. Koç, fondatore seriale di musei

  • 1
  • 1