The articles featured in this issue of Hub were very inspiring to me, and as I flipped through the magazine, I noticed many commonalities among some very interesting people from Switzerland and abroad. There is no doubt that I am drawn to their intelligence. What I admire most is their great originality. We live in an amazing country where the lifestyle fulfills, the lakes and mountains ground us and we can experience the seasonal changes up close. There is no doubt that this has helped me understand how local and global «glocal» contexts come together to grow and thrive. I think you’ll agree. I was moved when I read about Franco Piavoli, the Italian filmmaker on page 42, talking about his beloved late wife, and his filmmaking career that for many years has captivated his audience by combining images of nature with abstract editing techniques. The past and the future, the old with the new. Various themes that seem to meet in the middle. «An unexpected journey» by Davide Macullo on page 12 talks about «smart- living». Davide is a visionary in every sense of the word. Ambitious, with a keen eye for detail, he questions various topics - like the fact that one day our subconscious minds may guide the way we live. In conclusion, try to always keep an open mind, for it is precisely when you least expect it that you may find that each one of us is already connected in some way.

I contributi che presentiamo in questo numero di Hub mi hanno ispirato molto e mentre sfogliavo le bozze del nostro magazine ho notato diversi elementi che accomunano persone interessanti che vivono in Svizzera o all’estero. Non c’è dubbio che io sia attratta dalla loro intelligenza. Ciò che ammiro di più è la loro grande originalità. Viviamo in un Paese stupefacente dove lo stile di vita appaga, i laghi e le montagne rinforzano il nostro sentimento di appartenenza e dove possiamo assaporare da vicino l’avvicendarsi delle stagioni. Questo mi ha aiutato a capire come i contesti e le persone «glocal» si uniscano con l’unico scopo di crescere e prosperare. E mi sono commossa quando ho letto le riflessioni di Franco Piavoli sulla sua amata defunta moglie e sulla sua carriera cinematografica che per molti anni ha sedotto gli spettatori combinando immagini della natura con tecniche di montaggio astratto. Il passato e il futuro, l’antico con il nuovo. Vari temi che sembrano incontrarsi a metà strada. La passeggiata improvvisa di Davide Macullo parla di «smart- living». Davide è un visionario in tutti i sensi. Ambizioso, con un occhio attento ai dettagli, mette in discussione vari argomenti – come il fatto che, ad esempio, un giorno le nostre menti subconscie potrebbero guidare il nostro modo di vivere. Per concludere, caro lettore, è davvero importante mantenere una mente aperta, perché è proprio quando meno te lo aspetti che potrai scoprire che ognuno di noi è già connesso, in qualche modo.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Hub
  • 1
  • 2
  • 3

    Una bellezza russa

    HUB SETTEMBRE

    Slavista e autrice di culto, Serena Vitale ha molto da raccontare

  • 4

    Philanthropist and gentleman - Rahmi M. Koç a creator of museums

    HUB COVER STORY SEPTEMBER

    They say that money, however helpful it may be, will never be enough to buy some things. On what these things are one can discuss at length but it’ s certain that among them there is good taste, an attitude that is becoming more and more rare. Someone who has no issues with money or good taste is the Turkish tycoon Rahmi M. Koç (the «ç» is pronounced as a «coach»).

  • 5

    Filantropo e gentiluomo

    HUB INTERVISTA

    Pochi tycoon spendono i soldi come il turco Rahmi M. Koç, fondatore seriale di musei

  • 1