Ripartiamo da Zeri

HUB

Geniale e caustico, è stato uno storico dell’arte di un estro senza pari

Ripartiamo da Zeri

Ripartiamo da Zeri

Ripartiamo da Zeri

Ripartiamo da Zeri

Nato cento anni fa, nell’agosto del 1921, Federico Zeri è stato uno dei più grandi personaggi del Novecento italiano: un eccelso storico dell’arte e critico internazionalmente riconosciuto, e per giunta il più imbattibile dei connaisseur - termine con cui si definiscono gli intenditori di arte e antiquariato, qualità necessaria per dedicarsi alle attribuzioni.

Si applicò caparbiamente alla mappatura filologica di tesori dell’arte italiana misconosciuti e dimenticati, tuttavia fu anche un personaggio, nel senso di uno di quelli che adesso vengono detti «celebrity». Alla sua genialità, alla stupefacente capacità mnemonica, all’imbattibile cultura visiva va aggiunto che fu anche immensamente curioso, capriccioso, estroso. Di eleganza impeccabile nei suoi abiti sartoriali, gigioneggiava con mise...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hub
  • 1
  • 2
  • 3

    Una bellezza russa

    HUB SETTEMBRE

    Slavista e autrice di culto, Serena Vitale ha molto da raccontare

  • 4

    Philanthropist and gentleman - Rahmi M. Koç a creator of museums

    HUB COVER STORY SEPTEMBER

    They say that money, however helpful it may be, will never be enough to buy some things. On what these things are one can discuss at length but it’ s certain that among them there is good taste, an attitude that is becoming more and more rare. Someone who has no issues with money or good taste is the Turkish tycoon Rahmi M. Koç (the «ç» is pronounced as a «coach»).

  • 5

    Filantropo e gentiluomo

    HUB INTERVISTA

    Pochi tycoon spendono i soldi come il turco Rahmi M. Koç, fondatore seriale di musei

  • 1
  • 1