Scrivere la propria penna

HUB

Montegrappa si conferma avanguardia nel «su misura» per le stilografiche di lusso

Scrivere la propria penna
L’arte del bespoke

Scrivere la propria penna

L’arte del bespoke

Scrivere la propria penna

Scrivere la propria penna

I sarti dei nostri nonni lo sapevano istintivamente: il lusso è su misura, altrimenti è industria. Nel tempo, con insistente delicatezza, ho cercato di convincere i miei abituali interlocutori dell’Alta orologeria che il watch configurator sarebbe potuto essere un fantastico volano di rilancio, perché il cliente evoluto tornerà al passato e non si accontenterà più del prodotto fatto in serie, ma vorrà mettere la firma in calce al suo accessorio. Letteralmente. Le obiezioni spaziavano dall’identità di marca in pericolo, dalla difficoltà di allestire magazzini attrezzati alla bisogna, fino alle problematiche legate al collezionismo. Obiezioni deboli di fronte allo straordinario magnete del coinvolgimento creativo diretto del cliente. In un altro ambito, quello degli strumenti di scrittura, Montegrappa è oggi avanguardia di questa gratificazione. Aprendo il sito ufficiale si legge immediatamente: «Configuratore, il designer sei tu! Inizia la creazione...». Da appassionato, c’è di che andare in brodo di giuggiole, ma anche il turista del settore può sentirsi subito protagonista. La modellistica di partenza rassicura con l’eccellenza Montegrappa e comprende i modelli Zero, Extra ed Extra Otto. Credo di poter argomentare con cognizione di causa in tal senso, poiché da più di vent’anni mi servo quotidianamente di una Extra in celluloide tartaruga con pennino medio in oro che mi fa vieppiù maledire questi tempi barbari che ci costringono a scrivere con i tasti. Ma per chi non si accontentasse delle configurazioni tradizionali, delle tante edizioni limitate, di quelle da collezione fino ai pezzi unici, c’è quindi la possibilità di assemblare una penna su misura. Si parte con la scelta del modello standard e dal suo prezzo iniziale. Quindi tutto è in mano vostra: testina, cappuccio, giunzione, fusto, fondello, pietra fermaglio, minuterie, tratto scrittura, incisioni. La ricchezza di materie prime fra cui scegliere rende tangibile il sempre più raro imbarazzo della scelta: avorio, legni pregiati, metalli high-tech, resine, celluloide, marmo, metalli incisi. Ma nelle sartorie di una volta, opinerà il connaisseur, sapevi che il tuo abito era tuo e tuo soltanto! Vero. E Montegrappa con il suo servizio Atelier – che ha addirittura un sito dedicato - risponde proprio alle esigenze di chi pretende il su misura autentico. Muovendosi liberamente nelle collezioni premium Amphora, Extra Bespoke e Arte, fra pitture a mano e incisioni a bulino, un secolo di altissimo artigianato è a completa disposizione del cliente per firmare la propria penna.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hub
  • 1
  • 2
  • 3

    Una bellezza russa

    HUB SETTEMBRE

    Slavista e autrice di culto, Serena Vitale ha molto da raccontare

  • 4

    Philanthropist and gentleman - Rahmi M. Koç a creator of museums

    HUB COVER STORY SEPTEMBER

    They say that money, however helpful it may be, will never be enough to buy some things. On what these things are one can discuss at length but it’ s certain that among them there is good taste, an attitude that is becoming more and more rare. Someone who has no issues with money or good taste is the Turkish tycoon Rahmi M. Koç (the «ç» is pronounced as a «coach»).

  • 5

    Filantropo e gentiluomo

    HUB INTERVISTA

    Pochi tycoon spendono i soldi come il turco Rahmi M. Koç, fondatore seriale di musei

  • 1
  • 1