I conti e una scheda bianca

La domenica del Corriere

Il consigliere di Stato Christian Vitta: «Investiamo nell’interesse dei cittadini» - La parlamentare dell’MPS Angelica Lepori Sergi: «Non voterò nessuno, si tratta di una mia scelta personale» - Il VIDEO

I conti e una scheda bianca
Christian Vitta e Angelica Lepori Sergi. ©CDT/Chiara Zocchetti

I conti e una scheda bianca

Christian Vitta e Angelica Lepori Sergi. ©CDT/Chiara Zocchetti

I conti e una scheda bianca
Christian Vitta. ©CDT/Chiara Zocchetti

I conti e una scheda bianca

Christian Vitta. ©CDT/Chiara Zocchetti

I conti e una scheda bianca

I conti e una scheda bianca

I conti del Cantone tornano, ma la spesa tende a crescere e l’assalto alla diligenza da parte delle forze politiche rappresentate in Gran Consiglio non può essere scongiurata. Tutto sembra andare bene, ma occorre un po’ di prudenza. Di questo e della campagna in vista delle elezioni federali si è discusso a «La domenica del Corriere» con Gianni Righinetti che ha messo a confronto il direttore del DFE Christian Vitta e la deputata dell’MPS Angelica Lepori Sergi. Il consigliere di Stato ha sottolineato il buon andamento delle finanze, le cifre nere inanellate dal 2017 e che resteranno tali anche nella misura di 4,1 milioni nel 2020 stando al preventivo appena licenziato dal Governo. Tutto bene? No, per Lepori Sergi : «I conti forse vanno bene, ma il Ticino non va così bene, se vogliamo fare un bilancio serio vanno considerati i cittadini e su questo fronte non mancano mai notizie negative». Vitta ha replicato affermando che «non c’è una correlazione diretta tra le finanze di un Cantone e lo stato di benessere della società. Il fatto di avere finanze risanate permette di poter investire per il Paese e i suoi cittadini».

Norman Gobbi, l’uomo Lega

Nella seconda parte Righinetti ha sollecitato i suoi ospiti sulle elezioni federali. In particolare Lepori Sergi, alla luce della decisione dell’MPS di non essere della partita dopo che le forze della sinistra hanno abbracciato il Partito socialista. E allora cosa fare con la scheda elettorale? «Non tocca a me dirlo agli altri. Personalmente andrò a votare, ma non voterò, la mia scheda sarà bianca, non ho problemi a dirlo. L’MPS non ha dato indicazioni di voto». Vitta si è detto fiducioso sugli effetti della congiunzione PLR-PPD e, interpellato sul doppio ruolo del collega Norman Gobbi che fa l’uomo partito in casa Lega ha detto: «È una scelta personale, il confine per queste cose è sempre un po’ labile, occorre prestare sempre attenzione per non trovarsi in situazioni imbarazzanti».

Loading the player...
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Il Corriere in tv
  • 1
  • 1