L’onda che spacca il Paese

Teleticino

La domenica del Corriere alla vigilia della nuove chiusure in tutta la Svizzera per sei settimane – Gianni Righinetti ospita Andreas Cerny, Fabio Regazzi, Norman Gobbi, Marco Chiesa, Bruno Balmelli e Giangiorgio Gargantini

 L’onda che spacca il Paese
©CdT

L’onda che spacca il Paese

©CdT

Da domani, lunedì 18 gennaio, e per sei settimane la Svizzera entrerà in una fase di chiusura di molte attività. Non avremo lo spettrale Ticino conosciuto la scorsa primavera, ma un’intera nazione rallentata a fronte di una popolazione affaticata e confusa da troppi mesi di tira e molla che ha generato divisioni e tensioni. Vien da dire che anche la Svizzera è come gli altri Paesi, il virus non guarda in faccia a nessuno. Ci saranno aiuti, chiamiamoli «risarcimento danni». La questione è seria a livello epidemiologico ma anche economico e sociale. Il vicedirettore del Corriere del Ticino Gianni Righinetti a La domenica del Corriere (dalle 19 su Teleticino) ospita Andreas Cerny (direttore Epatocentro Ticino), Giangiorgio Gargantini (segretario regionale UNIA), Fabio Regazzi (presidente USAM), Bruno Balmelli (commerciante) e in collegamento Skype Marco Chiesa (presidente UDC) e Norman Gobbi (presidente del Consiglio di Stato).

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Il Corriere in tv
  • 1
  • 1