«La Peppatencia sull’accordo quadro e chi mi chiama Tessiner Bundesrat»

L’intervista

Ospite a La domenica del Corriere, il consigliere federale ha affrontato numerosi temi d’attualità: dalla pandemia all’intesa con l’Unione europea, fino ai rapporti con il Ticino

«La Peppatencia sull’accordo quadro e chi mi chiama Tessiner Bundesrat»
© CdT/Gabriele Putzu

«La Peppatencia sull’accordo quadro e chi mi chiama Tessiner Bundesrat»

© CdT/Gabriele Putzu

«La Peppatencia sull’accordo quadro e chi mi chiama Tessiner Bundesrat»

«La Peppatencia sull’accordo quadro e chi mi chiama Tessiner Bundesrat»

«La Peppatencia sull’accordo quadro e chi mi chiama Tessiner Bundesrat»

«La Peppatencia sull’accordo quadro e chi mi chiama Tessiner Bundesrat»

«La Peppatencia sull’accordo quadro e chi mi chiama Tessiner Bundesrat»

«La Peppatencia sull’accordo quadro e chi mi chiama Tessiner Bundesrat»

«La Peppatencia sull’accordo quadro e chi mi chiama Tessiner Bundesrat»

«La Peppatencia sull’accordo quadro e chi mi chiama Tessiner Bundesrat»

«La Peppatencia sull’accordo quadro e chi mi chiama Tessiner Bundesrat»

«La Peppatencia sull’accordo quadro e chi mi chiama Tessiner Bundesrat»

«La Peppatencia sull’accordo quadro e chi mi chiama Tessiner Bundesrat»

«La Peppatencia sull’accordo quadro e chi mi chiama Tessiner Bundesrat»

I rapporti con il Ticino, il tempo libero, l’accordo quadro e la gestione della pandemia: sono solo alcuni dei tanti temi affrontati con Ignazio Cassis, ospite a La domenica del Corriere.

Dalla sua elezione in Consiglio federale sono ormai passati 1.320 giorni. Il tempo vola, oggi si sente più bernese o ticinese? «È vero. Questi quattro anni sono passati molto rapidamente. Mi sento sempre ticinese come all’inizio, anche se ora la mia vita è a Berna, dove continuo a rappresentare con fierezza l’italianità anche in Consiglio federale».

Il rientro in Ticino per il fine settimana è una costante oppure l’eccezione?«Direi piuttosto una costante. Cerco di tornare ogni fine settimana, anche perché mia moglie continua a vivere e lavorare in Ticino. Per me si tratta di un momento familiare che mi permette...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Il Corriere in tv
  • 1

    Fari accesi sulle valute

    INDEX

    Se ne parla questa sera su TeleTicino alle 20.30 e, in replica, alle 23.30 - Conduce Lino Terlizzi

  • 2

    Una legge, tante incognite

    la domenica del corriere

    La politica si scalda sul salario minimo dopo le polemiche con l’organizzazione TiSin – Michele Guerra: «Ci ho sempre creduto» – Ivo Durisch: «Si elude quanto votato dai cittadini» – Cristina Maderni: «Non siamo stupiti» – Maurizio Agustoni: «Il difetto sta nel manico» – Sergio Morisoli: «Rischiamo una guerra tra frontalieri»

  • 3

    Soldi, soldi, soldi

    La domenica del corriere

    Dalle 19 su Teleticino la situazione delle finanze cantonali, il pozzo senza fondo della Cassa pensioni e la votazione popolare del 26 settembre sul referendum finanziario obbligatorio

  • 4

    Riflettori sulle Borse

    INDEX

    Se ne parla questa sera su TeleTicino alle 20.30 e, in replica, alle 23.30 - Conduce Lino Terlizzi

  • 5

    Un’idea, tanti consensi

    la domenica del corriere

    Ampia apertura sull’iniziativa popolare del PPD per ridurre l’imposta di circolazione PLR, UDC e Lega: «Una proposta che lascia più soldi ai cittadini» - Verdi e PS: «Ma non si incentivi la mobilità privata»

  • 1
  • 1