«Poche firme? Troppa pioggia»

TELETICINO

A «La domenica del Corriere» il capogruppo del PS Ivo Durisch spiega il probabile fallimento del referendum fiscale – Bixio Caprara e Fiorenzo Dadò parlano dei problemi dei rispettivi partiti – Le Lega di Michele Foletti pianifica una mini-rivoluzione

«Poche firme? Troppa pioggia»
© CdT/ Chiara Zocchetti

«Poche firme? Troppa pioggia»

© CdT/ Chiara Zocchetti

Tante buone intenzioni, ma poi? A “La domenica del Corriere” parlano i rappresentanti dei quattro partiti di Governo. Il presidente del PLR Bixio Caprara, quello del PPS Fiorenzo Dadò e i capogruppo della Lega Michele Foletti e del PS Ivo Durisch. Cosa dobbiamo attenderci dal 2020? A sinistra non si dispera che il referendum per tentare di abbattere il pacchetto di sgravi fiscali possa riuscire. Ma a crederci è solo Durisch, gli altri tre si dicono pronti ad esultare. Ma qualche sorriso non è sfuggito a Caprara, Dadò e Foletti quando ha spiegato che la pioggia ha impedito raccogliere sottoscrizioni alle bancarelle, dovendo procedere con la cartelletta in mano. Insomma, “piove referendum galeotto?”. I quattro hanno mostrato buone intenzioni, si sono detti pronti a collaborazioni puntuali sui temi, a partire dall’asse PLR-PPD che interpretano così la volontà di dare sostanza alla congiunzione strategica adottata in occasione delle elezioni federali. Caprara si dice sereno e determinato a lavorare per il partito nonostante le difficoltà, mentre Dadò sprona i PPD ad usare la dinamite: “Serve il fuoco sacro”. La scoppiettante puntata, condotta da Gianni Righinetti, andrà in onda questa sera alle 20.30 su Teleticino.

Loading the player...
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Il Corriere in tv
  • 1
  • 1