Oltre la Trincea di Massagno abbiamo altre «T» importanti

Il mio comizio

La parola a Alberto Bindi Scoponi, candidato per il PLR al Consiglio comunale di Massagno

Oltre la Trincea di Massagno abbiamo altre «T» importanti
© Alberto Bindi Scoponi

Oltre la Trincea di Massagno abbiamo altre «T» importanti

© Alberto Bindi Scoponi

La copertura della Trincea ferroviaria tra Massagno e Lugano è una grande opportunità per ridisegnare il paesaggio urbano e migliorarlo. Stiamo tuttavia parlando di un progetto a lungo termine che rischia di farci dimenticare le priorità sul periodo medio-breve le quali necessitano di un'amministrazione che sappia osare di più.

Si tratta delle altre «T» da non tralasciare come: territorio per la vivibilità, talenti da promuovere e tassazione moderata.

Territorio

Le strade e gli spazi pubblici stanno cambiando, circondati da una straordinaria cementificazione. È sostenibile tutto questo? Cosa facciamo per rendere più vivibile Massagno? È necessario un piano per una nuova viabilità, riservata ai residenti, ed un piano per una mobilità lenta, con strade più «verdi» e «intelligenti», con giardini pubblici rinnovati e illuminazione con pali IOT (internet of things). Ma, soprattutto, è tempo di spazi di incontro all'aperto e al chiuso (magazzini AEM) per unire le diverse generazioni sullo stile della Filanda di Mendrisio. Bisogna partire da un concorso di idee che faccia anche delle proposte coraggiose.

Talenti

Talenti, come la costituzione di un fondo per la formazione e la riqualifica professionale per le persone e per le aziende massagnesi presenti e future. In forma sussidiaria, ma non assistenziale, occorre mettere a disposizione risorse che permettano di aumentare le opportunità di lavoro per tutti i nostri residenti. Non solo pensando ai giovani, ma anche a coloro che hanno perso il lavoro o lo stanno perdendo. Ciò anche attraverso il finanziamento di corsi di studio e di aggiornamento, nonché sostenendo micro-iniziative imprenditoriali (incubatore).

Tassazione

In un contesto da guerra virologica, i pareggi di bilancio sono l'ultima priorità da considerare, dopo gli investimenti pubblici da destinare al rilancio economico della nostra società civile, affiancati ad una tassazione moderata. La riduzione del moltiplicatore in queste circostanze va sospesa temporaneamente, pur rimanendo fermi sul principio che non siano ammissibili nuovi aumenti. Per le finanze del Municipio, realizzare progetti come quelli elencati al paragrafo sul territorio e in quello sui talenti, sono spese rilevanti, ma per Massagno esse rappresentano un formidabile investimento per la sua comunità e un'occasione per fare una politica lungimirante oltre la Trincea.

Non sarà facile realizzare queste proposte, ma almeno potete contare su un tenace candidato, affiancato dalla sua eccellente squadra liberale-radicale di Massagno, portavoce di queste iniziative, degne di una città orientata allo sviluppo sociale. Un ritmo e tempi diversi, partendo anche da questo simpatico video di buon auspicio, la «Massagno Jerusalema Dance Challenge».

Alberto Bindi Scoponi, candidato per il PLR al Consiglio comunale di Massagno

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Il mio comizio
  • 1
  • 1