Una nuova cultura per un nuovo mondo

Il mio comizio

La parola a Denise Maranesi, candidata per il gruppo US-I Verdi al Consiglio comunale di Chiasso

 Una nuova cultura per un nuovo mondo
© Denise Maranesi

Una nuova cultura per un nuovo mondo

© Denise Maranesi

Il Cinema Teatro di Chiasso può ospitare diversi eventi e tra questi spiccano le rappresentazioni teatrali, le quali sono sia un palcoscenico per attori, registi e sceneggiatori già affermati, sia un trampolino di lancio e un ricco terreno di ricerca espressiva per i pochissimi eletti che gravitano intorno ai «grandi» e sono considerati – con un po’ di fortuna – dei talenti emergenti.

Gli spettacoli che vengono proposti sono interessanti, ma è quasi sempre necessario avere un buon retroterra umanistico-culturale per poterli capire ed essere attratti dai grandi nomi che fungono da richiamo. Inoltre, il costo di biglietti e abbonamenti è sì adeguato a coprire i costi fissi, ma purtroppo è ancora fuori portata per i giovani e per una buona fetta della popolazione di Chiasso e dintorni.

Sono dell’idea che l’arte e, più in generale, tutti gli eventi culturali siano pane per l’anima e quindi non debbano essere appannaggio di pochi eletti; infatti, mai come oggi, abbiamo bisogno di sovvertire ciò che è offerto dalla cultura di massa, la quale è sicuramente molto più fruibile e accessibile, ma difficilmente propone contenuti di qualità.

Come fare, dunque, per attrarre più spettatori e fidelizzarli? La ricetta magica non c’è, tuttavia alcune realtà vicine alla nostra ci mostrano che il teatro, così come il cinema e le mostre, si possono fare ovunque: nelle piazze, nelle chiese, nei bar, nelle hall degli edifici, lungo le strade e in mezzo ai boschi. E i risultati sono spesso straordinari e hanno un impatto notevole perché riescono a coinvolgere un pubblico più ampio ed eterogeneo sia per età sia per estrazione culturale.

Pensiamo, per esempio, a cosa è accaduto lo scorso anno quando non è stato proposto il classico cinema all’aperto, bensì sono state fatte anche due serate drive-in. Il risultato è stato eccezionale e le ragioni di questo successo sono molte: era una novità, era gratuito e i film proposti erano di nicchia. Questi tre semplici «ingredienti» hanno creato una miscela esplosiva.

Tanti sono gli eventi da proporre, i quali potrebbero fungere da scheletro per una programmazione annuale nuova, vivace, avvincente e che possa coinvolgere tutta la popolazione senza essere il palcoscenico per i soliti volti noti e per un’élite intellettuale.

Usiamo nuovi spazi e i locali sfitti che abbiamo in modo diverso e facciamoli diventare un piccolo teatro, una sala concerto, un cinema anche solo per una sera e diamo spazio a chi spazio non ne ha.

Per vivere e per creare vita, i teatri, i cinema, i concerti devono uscire dai soliti luoghi ed entrare in città. Insomma, una nuova cultura per un nuovo mondo.

Denise Maranesi, candidata per il gruppo US-I Verdi al Consiglio comunale di Chiasso

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Il mio comizio
  • 1
  • 1