Analfabetismi di ritorno anche in politica

La posta di Carlo Silini

Scrivete a [email protected] con menzione «per Carlo Silini»

Analfabetismi di ritorno anche in politica
Una vignetta dell’israeliano Yohanan Lakicevic intitolata «Bla bla».

Analfabetismi di ritorno anche in politica

Una vignetta dell’israeliano Yohanan Lakicevic intitolata «Bla bla».

«Quando tutto gira in ideologia, il bene fatto dall’avversario viene spacciato per male e ad essere infangato non è solo il nemico, ma l’idea stessa di verità». Così concludeva la sua recente lettera dedicata agli attacchi contro Gino Strada. E già sarebbe un monito più che sufficiente per rivalutare azioni, comportamenti, senso di civiltà. Ma quanti operano ancora scelte di campo sorrette da consapevoli adesioni ideologiche? A quanti non basta ormai il solo colore della casacca, senza particolari analisi, comprensioni, approfondimenti? Gli analfabetismi di ritorno anche in politica generano schiere di hooligans che manco ricordano più quali partite si stiano giocando, o sbaglio? Poi certo, le ideologie non possono essere un surrogato delle idee, bensì un supporto per il fiorire di progetti...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: La posta di Carlo Silini
  • 1
  • 1