Borradori e l’arte sopraffina del ping pong

La posta di Carlo Silini

Scrivete a [email protected] con menzione «per Carlo Silini»

Borradori e l’arte sopraffina del ping pong
Marco Borradori nella sfida pongistica con Antonio Beffa, nel 2016. © RSI.ch

Borradori e l’arte sopraffina del ping pong

Marco Borradori nella sfida pongistica con Antonio Beffa, nel 2016. © RSI.ch

Un grande ci ha lasciato. Ho fortemente impresso nella mia mente uno spezzone di filmato, dove un giovane disabile in sedia a rotelle sfida il campione in una partita a ping pong. L’antagonista pure lui, alla pari scende in campo in sedia a rotelle. Nel mio intimo ho percepito questo gesto come segno di rispetto con i meno dotati e meno fortunati. Questo era Marco! Un grande.

Alessandro Bianchi, Meride

La risposta

Caro Alessandro Bianchi, grazie a un caro amico che praticava lo stesso sport e l’ha visto in azione molti anni fa so che, in Ticino, Marco Borradori era considerato uno dei migliori pongisti in circolazione. Il filmato targato RSI è del 2016 e mostra Borradori che sfida Antonio Beffa nell’ambito della rubrica Abile/Disabile, uscendone sconfitto. «Mettersi per un breve momento nei panni...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: La posta di Carlo Silini
  • 1
  • 1