I miracoli di Dio e quelli dell’intelligenza

La posta di Carlo Silini

Scrivete a [email protected] con menzione «per Carlo Silini»

I miracoli di Dio e quelli dell’intelligenza
© CdT/Archivio

I miracoli di Dio e quelli dell’intelligenza

© CdT/Archivio

Una volta, quando non avevamo case pulite come oggi e abbondanza di cibo come oggi, la gente moriva parecchio. La letteratura è ricca di episodi dolorosi. Alla fine il popolo con il parroco andavano in processione, avveniva il miracolo e la gente tornava felice. Oggi la scienza continua con la caccia alle streghe, impone il distanziamento sociale, la benda sugli occhi di tutti: per amore dovremmo farci siringare. Io per amore dono il mio corpo alla persona che amo, appartengo alla natura, ma trascendo la natura. Preferisco la processione.

Rosanna Colombi, Agno

La risposta

Cara Rosanna Colombi, anche se credo che non vadano contrapposte le misure di contenimento del virus ai riti religiosi e alla celebrazione fisica dell’amore, il suo approccio alla pandemia ha qualcosa di intrigante. Mi riferisco,...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: La posta di Carlo Silini
  • 1
  • 1