Alberto Nessi: 80 anni e un diario

Recensione

L’anniversario del poeta ticinese sottolineato con una nuova pubblicazione, «Corona Blues», che raccoglie appunti, riflessioni, momenti della primavera 2020

Alberto Nessi: 80 anni e un diario
Alberto Nessi, vincitore nel 2016 il Gran Premio svizzero di letteratura. © Keystone / Ti-Press / Gabriele Putzu

Alberto Nessi: 80 anni e un diario

Alberto Nessi, vincitore nel 2016 il Gran Premio svizzero di letteratura. © Keystone / Ti-Press / Gabriele Putzu

Alberto Nessi, il nostro valente poeta e narratore, compie 80 anni e l’editore Casagrande gli «regala» un libro, Corona Blues, uscito di stampa nel giorno del suo compleanno. Appunti, considerazioni, riflessioni generali e personali, momenti strappati ai duri tre mesi marzo, aprile, maggio del «lockdown» primaverile ticinese si trasformano, in questo diario in parte cronachistico ma soprattutto letterario e morale, in un piccolo zibaldone di pensieri e reminiscenze nessiane scandito dalla sua scrittura sempre chiara e che invoglia a farsi leggere. Nessi non si smentisce, naturalmente, e riafferma le sue salde radici socialiste non esimendosi neppure da critiche dure, ad esempio nei confronti del giornalista Indro Montanelli, di cui ricorda alcuni trascorsi non proprio immacolati desunti da una lettura della nostra storica Romana Broggini. L’Alberto, quello che conosciamo e riconosciamo, si svela anche così: «Mi sento in armonia solo quando riesco a non essere al centro del mondo e mi considero una parte del tutto: non isola, ma penisola. Quando riesco a evadere dalla gabbia dell’Ego, come Fontaine riesce a evadere dal carcere di Montluc nel film di Robert Bresson che ho visto ieri sera, Un condamné à mort s’est échappé. Nell’ultima scena Fontaine abbraccia Luc e i due, diventati amici, se ne vanno via come gatti cercando di non far rumore sulla ghiaia».

Edizioni Casagrande, 2020; 104 pagine.
Edizioni Casagrande, 2020; 104 pagine.

Recensione apparsa su ExtraSette n. 52, 2020

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Libri
  • 1

    La cronistoria di un’emergenza

    Recensione

    In «Pandemia - Il virus che ha fermato il Ticino» i giornalisti Marco Bazzi e Andrea Leoni ripercorrono le tappe principali dell’emergenza sanitaria causata dalla Covid-19, tra testimonianze, fotografie e voci dal mondo

  • 2
  • 1
  • 1