Avventure picaresche nel cortile di casa

Recensione

I ricordi di un’infanzia giocosa trascorsa in un villaggio ticinese vengono rievocati da Giorgio Genetelli nel romanzo «Meluz Vogn»

Avventure picaresche nel cortile di casa
Un dettaglio della copertina.

Avventure picaresche nel cortile di casa

Un dettaglio della copertina.

Giorgio Genetelli con il romanzo Merluz Vogn sorprende riuscendo a portare le avventure picaresche di un paio di preadolescenti ticinesi nel... cortile di casa. Il libro, fra gustosi mix dialettali e in lingua, dipinge una stagione della gioventù dell’autore in un paesino che potrebbe essere un qualsiasi villaggio ticinese. Ma il villaggio di Genetelli è comunque suo e solo suo e le storie picaresche che vi racconta, a mo’ di novello Don Chisciotte in erba, si riferiscono alla sua infanzia gioiosa e avventurosa ma pure già confrontata con le dure leggi della vita degli adulti. Merluz Vogn, questo il nome di battaglia del protagonista, oscilla fra scherzi, sberleffi, fughe, rigetti del quotidiano e la dura consapevolezza della separazione dalla madre. Il libro si svolge durante un’estate turbolenta in cui Merluz viene affidato ai nonni del tutto incapaci di controllarlo. Il ragazzo in compagnia del fido Nandel ne combina una più di Bertoldo animando la sonnolenta estate paesana. Gare di barchette, prese in giro degli ancora pochissimi automobilisti, avventure minime, che tuttavia nella mente dei ragazzi appaiono sconfinate, costellano il mondo-villaggio di Genetelli che, a tratti, si apre anche su scene di emigrazione. Libro da leggere col sorriso sulle labbra, Merluz Vogn ha una sua anima struggente e generosa che narra con trasporto l’infanzia perduta.

Grabriele Capelli Editore, 2020; 112 pagine.
Grabriele Capelli Editore, 2020; 112 pagine.

Recensione apparsa su ExtraSette n. 22, 2020

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Libri
  • 1

    I ricordi più belli del Mondiale più brutto

    Il libro

    Stefano Olivari ci riporta a Italia ’90 con la cronaca, giorno per giorno, rivissuta da uno dei calciatori azzurri, l’«Azzurro di Vicini» - Chi sarà la «gola profonda»? Si aprono le scommesse

  • 2

    Quentin Tarantino senza i puntini

    Narrativa

    Il grande regista americano ritorna alla sua Hollywood con un fantasmagorico romanzo che solo in apparenza è il riadattamento del suo ultimo film ma che si rivela invece un inno alla forza dell’immaginazione

  • 3

    Attorno al Ticino come in una fiaba

    Recensione

    Il viaggio di Anna illustrato da Lisa Albizzati conduce i bambini all’inseguimento di personaggi fantastici alla scoperta dei luoghi più scenografici del cantone

  • 4
  • 5

    Libertà, chi era costei?

    Recensione

    Luca Jaeggli, da produttore cinematografico a scrittore di romanzi con «Quando i gabbiani volano verso terra»

  • 1
  • 1