La cronistoria di un’emergenza

Recensione

In «Pandemia - Il virus che ha fermato il Ticino» i giornalisti Marco Bazzi e Andrea Leoni ripercorrono le tappe principali dell’emergenza sanitaria causata dalla Covid-19, tra testimonianze, fotografie e voci dal mondo

La cronistoria di un’emergenza
Un dettaglio della copertina.

La cronistoria di un’emergenza

Un dettaglio della copertina.

Di libri sulla pandemia che ha fermato il mondo ne sono usciti parecchi, ma non per questo è meno interessante il vibrante resoconto che ne fanno i due esperti giornalisti ticinesi Marco Bazzi e Andrea Leoni in Pandemia – Il virus che ha fermato il Ticino. Infatti, a partire da una stringente cronistoria, di cui si dà conto come in un veloce film d’azione, il libro contiene, oltre a una ricca testimonianza fotografica, una serie di conversazioni con alcuni protagonisti della vita pubblica ticinese che si sono battuti per arginare il «male ignoto» che ci ha colpito. Luca Albertoni, Marco Borradori, Christian Camponovo, Ignazio Cassis, Fabrizio Cieslakiewicz, Matteo Cocchi, Raffaele De Rosa, Franco Denti, Christian Garzoni, Norman Gobbi, Frédéric Lelais, Michael Llamas, Giorgio Merlani, Roberta Pantani e Christian Vitta dicono la loro sulla dura esperienza vissuta. Ma non è finita qui, perché il libro abborda anche le azioni e gli intendimenti di personaggi della scena mondiale come Trump, Putin, Conte, Macron, Xi Jin Ping, Boris Johnson e Papa Bergoglio. Come ne usciremo? All’alba della «seconda ondata» gli autori tracciano un riassunto di ciò che è stato e di ciò che potrebbe ancora accadere.

Armando Dadò Editore, 2020; 224 pagine.
Armando Dadò Editore, 2020; 224 pagine.

Recensione apparsa su ExtraSette n. 53, 2020

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Libri
  • 1
  • 1