Lo stile

Bagliori e lustrini
per l’atteso Veglione

Bagliori e lustrini <br />per l’atteso Veglione
La parola d’ordine per il Veglione è... «brillare», un imperativo cui è impossibile resistere in una notte tanto speciale

Bagliori e lustrini
per l’atteso Veglione

La parola d’ordine per il Veglione è... «brillare», un imperativo cui è impossibile resistere in una notte tanto speciale

Tessuti luccicanti, lustrini e un immancabile tocco di rosso: sono queste le tre regole chiave per un look di Capodanno che si rispetti. La parola d’ordine per il Veglione è brillare, un imperativo cui è impossibile resistere in una notte tanto speciale. Strizzando l’occhio alle tendenze del momento, individuare l’abbinamento più adatto all’occasione è un gioco da ragazzi.

Bagliori e lustrini <br />per l’atteso Veglione

Se, ad esempio, il programma della serata prevede la partecipazione a un party esclusivo quello che ci vuole è un abito lungo, costellato di luccicanti lustrini, perfetti per sentirsi una principessa. Ai piedi, si rivela perfetto un paio di sandali gioiello o di calzature col tacco della stessa tonalità dell’abito.

Il discorso cambia, invece, se si festeggia il Capodanno al ristorante, magari in compagnia della famiglia. Un jeans a sigaretta, con stivaletti neri e una camicia color panna regalano un aspetto curato e al tempo stesso raffinato, impreziosito da qualche dettaglio luccicante, come ad esempio orecchini dorati o una collana con brillanti. C’è anche un’altra tonalità che la fa da padrone nel periodo delle feste: si tratta del rosso, un colore che immediatamente richiama alla mente l’allegria e la spensieratezza del 31 dicembre.

Bagliori e lustrini <br />per l’atteso Veglione

Via libera, in questo caso, ad un blazer dress: si tratta di una giacca da uomo a doppiopetto che si trasforma in un miniabito sensuale che sta spopolando nel guardaroba femminile. La palette di colori da considerare dal rosso approda al nero, senza dimenticare le sempre attuali fantasie scozzesi. E per lui? In una serata tanto speciale anche all’uomo più casual e sportivo viene richiesto un abbigliamento curato nei particolari.

Bagliori e lustrini <br />per l’atteso Veglione

Qualche proposta? Abbinare un pantalone nero a un gilet dalle trame originali, con una scarpa nera, leggermente lucida. E ancora, una giacca in velluto rappresenta un grande classico che non tramonta mai. Un’idea in più da seguire a Capodanno è quella di giocare con i particolari abbinati: basti pensare ad un papillon e a un paio di calzature dello stesso colore. E non solo: ad andare per la maggiore in questa occasione sono anche i mocassini con nappe, sfiziosi e originali. Molto ricercato è anche un capo iconico, la camicia con il collo alla coreana, mentre, per un look fuori dagli schemi, meglio optare per le bretelle. Ideate nel primo Ottocento e in voga negli anni anni Quaranta, questi accessori fanno oggi capolino dalle giacche dei gentlemen: per il 31 dicembre il tessuto principe è la seta, sofisticata e raffinata.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Lifestyle
  • 1