Strumenti

Distanti ma più vicini
grazie alla tecnologia

Distanti ma più vicini <br />grazie alla tecnologia
La nostalgia si vince con le giuste applicazioni: bastano poche mosse per scaricare i programmi utili alle videochiamate di gruppo

Distanti ma più vicini
grazie alla tecnologia

La nostalgia si vince con le giuste applicazioni: bastano poche mosse per scaricare i programmi utili alle videochiamate di gruppo

L’emegenza Covid-19 ha costretto il mondo a proteggersi nel calore e nella sicurezza della propria casa, ma rinunciare al contatto e alla compagnia dei propri amici e dei propri cari non è facile: la nostalgia si fa spesso sentire, così come la voglia di chiacchierare e sentirsi di nuovo vicini. Alcuni strumenti semplici e rapidi da usare, possono però aiutare a sconfiggere la malinconia: si tratta delle App per smartphone e computer dedicate alle videochiamate che, ottime per organizzare conferenze e riunioni di lavoro in diretta, permettono anche di ricreare le più comuni situazioni di convivialità a distanza.

Giochi in società, chiacchiere fra amici, cene di coppia o pranzi in famiglia possono quindi tornare a illuminare le giornate, anche se in una veste del tutto nuova e, soprattutto, senza limiti di età. Una delle applicazioni più utilizzate in questo periodo è senza dubbio Zoom, che permette di fare videochiamate ottime per gestire sia la vita privata che il lavoro: al 25 marzo la crescita nell’uso di questo sistema era del 1.300%, con 2,41 milioni di utenti nel mondo. Per una videochiamata semplice i minuti a disposizione sono illimitati, mentre se i contatti sono più di due la videochiamata può durare per 40 minuti, per poi essere ripresa senza intoppi tecnici.

I più giovani possono invece guardare ad Houseparty, che connette in videochiamata fino a otto persone contemporaneamente e nella stessa schermata: perfetta per sfidarsi a un gioco in scatola o per bere qualcosa insieme, l’app propone anche dei giochi con cui divertirsi insieme. Chi ama i filtri buffi può invece divertirsi con le chiamate di Instagram, che però non possono superare i quattro contatti.

Fra i programmi più usati c’è poi Skype, anche questo ottimo sia nel lavoro che nel quotidiano; l’unico limite è nella visualizzazione: permette infatti di collegare 50 utenti, ma ne mostra solo quattro sullo schermo, anche su computer. La qualità della chiamata, a livello sia audio che video, tende a calare in base al numero dei partecipanti alla chiamata. Legata al mondo lavorativo è poi Hangout, fra i servizi di Google: nella sua versione Meet è perfetta per una riunione di massimo 25 persone, anche se in ragione dell’attuale situazione mondiale, Google ha reso gratuita la versione avanzata, che permette di connettere fino a 250 persone. Per combattere tristezza e nostalgia, quindi, .

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lifestyle
  • 1