Lui

Il guardaroba perfetto
per l’uomo della festa

Il guardaroba perfetto <br />per l’uomo della festa
Restrizioni o no, è il periodo giusto per dare una svolta al proprio look. Pochi e semplici capi ma di ottima fattura per passare un caldo Natale

Il guardaroba perfetto
per l’uomo della festa

Restrizioni o no, è il periodo giusto per dare una svolta al proprio look. Pochi e semplici capi ma di ottima fattura per passare un caldo Natale

Il momento storico non è dei migliori per sfoggiare gli ultimi acquisti, a causa delle restrizioni dovute alla COVID-19. Ma non significa che non ci si possa vestire di tutto punto per affrontare una passeggiata (laddove possibile) o per una serata con i propri conviventi.

Anche l’uomo moderno può concedersi un pizzico di vanità, costruendo un guardaroba adatto al Natale: giacca, maglione, sciarpa, pantaloni e scarpe, più tutta una serie di accessori che non dovrebbero mai mancare nell’armadio maschile.

Ci sono due opzioni che ogni gentleman dovrebbe considerare prima di pensare al budget per lo shopping. Classicità o innovazione? Per farla più semplice: si desidera stupire o si vuole puntare su capi tradizionali? Partendo dall’esterno, un buon cappotto non dovrebbe mai mancare in inverno. Magari di cammello o di filati pregiati (si pensi al lussuoso mohair). Bene anche i modelli d’ispirazione militaresca, dunque doppiopetto e con cintura, se non proprio un trench. Sotto al cappotto la giacca costituisce già metà look. E se è di velluto o reca disegni paisley, ancora meglio.

I più arditi (per stupire appunto) potrebbero valutare la fantasia check scozzese sia in grigio sia nel tradizionale rosso, o il celebre tessuto in principe di Galles. In quest’ultimo caso si potrebbe addirittura cogliere l’occasione di informarsi per un bel completo.

Al di là delle fantasie classiche, il Natale impone tonalità festose e «calorose», dunque bene il rosso borgogna, l’arancione pallido e l’ocra. Il tocco dandy arriverà poi dal fazzoletto da taschino, su cui ci si può anche sbizzarrire, e dalle calze (a righe o a pallini, sgargianti, ironiche). E quando la camicia è eccessiva per un look informale, allora sotto alla giacca trova spazio un bel maglione. Va evitato però un tessuto troppo pesante. Si potrebbe optare per un dolcevita di lana merino o cachemire: caldo, soffice, prezioso e leggero.

Anche il maglione a sé stante, tuttavia, può raccontare molto. I signori più esigenti dovrebbero guardare al mercato Fair Isle, maglioni realizzati interamente a mano nei laboratori artigiani nella piccola isola dell’arcipelago delle Shetland, nel nord est della Scozia. Quanto alle scarpe, sono imprescindibili gli stivaletti modello Chelsea in versione velluto, ma anche le sempiterne brogues con decorazioni traforate e la caratteristica «coda di rondine». Non sono bandite le sneakers, a patto che siano di un bianco immacolato e che non presentino troppi orpelli.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lifestyle
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
    Galateo

    “Buon appetito”
    Anzi, meglio di no

    A volte il galateo ci sfugge, semplicemente perché nessuno ce lo ha insegnato o non ce ne siamo mai interessati. Ma un buon comportamento a tavola è, e sempre sarà, un ottimo biglietto da visita.

  • 5
    Tendenze

    Acconciate
    per le feste

    Come per l’abbigliamento, anche in fatto di acconciature, taglio e colore ci sono delle tendenze stagionali che variano ogni anno.

  • 1