Tendenze

L’omosessualità
di scena su TikTok

L’omosessualità <br />di scena su TikTok
Sulla piattaforma social più in voga tra i giovanissimi, il gender fluid fa tendenza

L’omosessualità
di scena su TikTok

Sulla piattaforma social più in voga tra i giovanissimi, il gender fluid fa tendenza

«Tutti sono gay su TikTok». Il titolo scelto di recente dal New York Times per descrivere il fenomeno sbocciato sull’App più popolare del mondo tra i giovanissimi non lascia spazio ai dubbi. Tra ragazzi essere (o far finta di essere) omosessuale fa tendenza.
Postare un video dove flirtano con altri ragazzi genera traffico sulla piattaforma social. Piace, insomma. Molto. A volte l’ambiente ricreato nei video è giocoso: una sorta di scherzo tra adolescenti, altre volte la componente sessuale è indiscussa.

Sbaglia però chi crede che queste produzioni si rivolgano solo ad un pubblico omosessuale maschile, anzi.
Interpellato dal quotidiano americano, Ercan Boyraz, responsabile degli influencer presso YOKE Network, spiega come questi scambi di effusioni attraggano soprattutto l’attenzione del pubblico femminile. «I ragazzi etero sono sempre stati affascinati dalle ragazze che civettano tra loro - spiega al New York Times - se prima erano gli uomini a rimanere imbambolati davanti a comportamenti pseudo lesbici di alcune donne, ora sono le ragazze ad essere affascinate da quella stessa idea».
Gli influencer di TikTok eterosessuali hanno capito che le donne trovano «sexy» questo modo di fare e agiscono di conseguenza.

Connor Robinson, star diciasettenne eterosessuale di TikTok
Connor Robinson, star diciasettenne eterosessuale di TikTok

Tra le star prese in considerazione dal New York Times, figura Connor Robinson. Ha 17 anni ed è eterosessuale. Tuttavia, nelle sue storie TikTok spesso assume atteggiamenti allusivi con i suoi amici. «È per abbattere le barriere» dice lui, consapevole però che oggi giocare con la sessualità «fluida» fa guadagnare follower: «Le ragazze sono attratte da due piacenti TikToker con un seguito enorme, che esprimono insieme il loro lato sessuale» dichiara.

Naturalmente Connor non chiude la porta ai followers maschi - gay e bi-curiosi. «Se guardare le mie produzioni ti rende felice e cose del genere, è fantastico», puntualizza. Nel suo ultimo video dove si struscia contro un altro ragazzino ha incassato finora due milioni e duecentomila visualizzazioni e più di trentamila commenti. Non si tratta soltanto di una questione di visualizzazioni: dietro alla tendenza ci sarebbe anche una componente di ribellione generazionale.

Come ricorda il New York Times, soltanto dieci anni fa un video del genere avrebbe potuto significare il suicidio sociale per il protagonista.
«Oggi i giovani su TikTok si sentono liberi di spingersi oltre i limiti del comportamento omosociale perché sono emersi in un’era di declino dell’omofobia culturale, anche se non la riconoscono come tale», spiega al NYT Eric Anderson, professore di studi sulla mascolinità all’Università di Winchester in Inghilterra.

Per la nuova generazione, cresciuta in un’epoca dove il matrimonio tra persone dello stesso sesso è realtà, essere chiamato «gay» non è più un insulto, come una volta. Anzi.
«Fingere di essere omosessuale potrebbe essere una forma di ribellione e anticonformismo adolescenziale. Un modo per questi giovanissimi eterosessuali di trasmettere come la loro generazione sia diversa da quella dei loro genitori» spiega al quotidiano americano Mark McCormack, sociologo dell’università di Roehampton di Londra, specializzato nel comportamento sessuale degli uomini.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Articoli suggeriti
Ultime notizie: Lifestyle
  • 1