Vacanze

La valigia perfetta
per la gita fuori porta

La valigia perfetta <br />per la gita fuori porta
L’estate porta libertà, relax e divertimento dopo un tempo di restrizioni: ecco i pezzi che non possono mancare in viaggio

La valigia perfetta
per la gita fuori porta

L’estate porta libertà, relax e divertimento dopo un tempo di restrizioni: ecco i pezzi che non possono mancare in viaggio

Con l’arrivo dell’estate e le temperature più miti esplode anche la voglia di libertà e vacanza. Un modo per lasciarsi alle spalle le preoccupazioni legate all’epidemia anche se non bisogna mai abbassare la guardia. Quindi anche solo per un weekend «lungo», le ferie devono essere consapevoli. Mai farsi trovare impreparati anche per quanto riguarda il bagaglio. La regola numero uno è «viaggiare leggeri», il che non si traduce in «leggerezza». Dunque massima attenzione al trolley o alla borsa-valigia.

Al di là delle preferenze sui mezzi di trasporto, sarebbe meglio optare per modelli maneggevoli e leggeri, di tela impermeabile con almeno due tasche esterne come disimpegno per documenti, tablet, agenda, mappe e guide. Quanto al contenuto della borsa, il trucco è quello di scansionare mentalmente il proprio corpo, immaginando almeno un capo d’abbigliamento fondamentale per ogni parte anatomica. La parte superiore necessita di almeno un cambio al giorno tra camicie, maglie o magliette, quella inferiore di due alternative di pantaloni divise per giorno e sera.

In linea generale sarebbe meglio scegliere al massimo tre gruppi di colori su cui puntare per i vari capi per evitare una miscellanea cromatica. In estate le tinte neutre e più chiare sono da preferire. Oltre alla qualità dei tessuti (lino e cotone al mare, lana merino nelle ore più fresche in montagna) è necessario valutarne anche le funzionalità. Per questo si deve puntare su capi passepartout. Camicie casual e magliette polo si adattano ad esempio alla spiaggia come ad un ristorantino. Lo stesso vale per i vestiti femminili a pezzo intero. I gentiluomini più esigenti devono anche mettere in conto un blazer destrutturato (senza imbottiture) e una camicia di un filato pregiato, magari un lino irlandese. Se la giacca non è necessaria il must è una camicia con collo alla coreana.

Altra regola d’oro è quella per i pantaloni: meglio partire con i jeans (scuri, possibilmente) e tenere in valigia un modello più ricercato. In vacanza ciò che non deve mai mancare è inoltre il costume da bagno. Due o tre modelli, possibilmente, e in formato bermuda da utilizzare come alternativa ai pantaloncini (ma solo di giorno). Attenzione poi anche al beauty case: deodorante, spazzolino e dentifricio non possono restare a casa, così anche la crema solare e quella idratante/doposole. Meglio prevedere anche una piccola scorta di medicinali da banco. Quanto alle scarpe, non vanno dimenticate le inossidabili espadrillas o modelli slip-on oltre a sneakers comode ma non troppo vistose.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lifestyle
  • 1