La proposta

Tempo di comodità
grazie al marsupio

Tempo di comodità <br />grazie al marsupio
Oggi si fanno chiamare «belt bags»

Tempo di comodità
grazie al marsupio

Oggi si fanno chiamare «belt bags»

Su un punto siamo tutti d’accordo. Il marsupio non è mai rientrato nei canoni classici dell’eleganza, nemmeno quando spopolava negli anni ‘90 con i suoi caratteristici colori fluo. Eppure oggi guai uscire senza. A trasformarlo da accessorio fuori moda in un oggetto del desiderio al quale è impossibile dire di no sono stati come sempre i brand del lusso. Gucci, ma pure Supreme, Dior, Rick Owens, Fendi Martin Margela.

Sono innumerevoli i modelli di belt bags, come si fanno chiamare oggi i marsupi, lanciati sul mercato negli ultimi anni dalle maison di moda. Grandi, piccoli, di pelle, in velluto, sporty o vintage. Pure le pochette, le piccole borsette per le occasioni eleganti, si sono fatte contagiare dalle sue forme. E la versione “mignon” fa letteralmente impazzire le fashioniste.

La praticità conquista il mercato

I brand lo sanno bene: puntare su un prodotto bruttino ma comodo è molto appagante in termini monetari, basta guardare al fatturato da capogiro di Birkenstock, che deve la sua fortuna ai sandali ortopedici. Perciò, come le sgraziate ma comode Birken, anche i marsupi hanno finito per conquistare il mercato grazie soprattutto alla loro praticità.

In una belt bag puoi metter qualsiasi cosa: telefonino, portamonete, rossetto, chiavi di casa, lasciando le mani completamente libere. Tra le prime celebrities ad uscire con una borsa alla cintola fu Kendall Jenner. Quest’anno la supermodella americana ha firmato insieme alla sorella Kylie una serie di marsupi in collaborazione con Carpisa e pure Rihanna ha inserito diverse belt bag nella sua linea di moda. Tra i modelli più glamour ci sono quelli di Matty Bovan, la nuova promessa della moda inglese, che ha creato una versione talmente oversize del marsupio da ricordare più uno zainetto e questa primavera Burberry ne ha fatto sfilare uno con catena doppia davvero super. Ci sono poi i modelli con un mood prettamente sportivo, come i marsupi Supreme, Adidas o Nike.

E se una volta lo si portava soltanto in vita o sui fianchi, oggi li indossi pure come cinture, creando un punto vita anche dove non c’è, oppure a tracolla come una borsetta originale. Accessorio solo per donne? Neppure per sogno. Il marsupio è amatissimo pure dall’uomo: per lui ne esistono di tutte le forme e di tutti i colori.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lifestyle
  • 1