A Londra festa salatissima per l’uscita dall’UE

Il rintocco del Big Ben

Mezzo milione di sterline per riattivare nella sera del 31 gennaio la campana più grande dell’orologio di Westminster

 A Londra festa salatissima per l’uscita dall’UE
L’orologio di Westminster è silenzioso dal 2017, quando sono cominciati i lavori di restauro. ©EPA/Will Oliver

A Londra festa salatissima per l’uscita dall’UE

L’orologio di Westminster è silenzioso dal 2017, quando sono cominciati i lavori di restauro. ©EPA/Will Oliver

Londra vuole organizzare i festeggiamenti per il 31 gennaio, data dell’uscita del Regno Unito dall’UE, ma è già polemica sui preparativi. Tutti concordano che il luogo giusto per celebrare la Brexit sia la piazza del Parlamento e che l’occasione andrebbe commemorata con il tradizionale rintocco del Big Ben alla mezzanotte ora europea. Il problema è che l’orologio di Westminster è silenzioso dal 2017, quando sono cominciati i delicati lavori di restauro. La campana è stata rimossa per essere messa a nuovo; riportarla sulla torre e rimetterla in funzione anche se solo per poche ore costerebbe 500 mila sterline. Alcuni deputati la settimana scorsa avevano proposto un emendamento che avrebbe costretto il Governo per legge a finanziare il rintocco il 31 gennaio a spese dello Stato, ma non è stato...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1