Almeno tredici morti nell’eruzione del vulcano Semeru

Indonesia

Lo rende noto l’agenzia nazionale per la gestione delle catastrofi, mentre i soccorritori continuano a scavare tra i detriti - almeno 57, invece, i feriti

Almeno tredici morti nell’eruzione del vulcano Semeru
© EPA/AMMAR

Almeno tredici morti nell’eruzione del vulcano Semeru

© EPA/AMMAR

È salito ad almeno 13 morti il bilancio delle vittime dell’eruzione avvenuta ieri del vulcano Semeru, sull’isola indonesiana di Giava. Lo rende noto l’agenzia nazionale per la gestione delle catastrofi, mentre i soccorritori continuano a scavare tra i detriti. Dieci persone sono state estratte vive.

Almeno 57 persone sono rimaste ferite nell’eruzione, tra cui 41 ustionati. Il villaggio di Lumajang è stato ricoperto da uno spesso strato di lava fredda e cenere, mentre gli abitanti di una decina di altri villaggi hanno dovuto passare la notte in rifugi e moschee.

L’ultima grande eruzione del Semeru risaliva a dicembre 2020. L’Indonesia si trova sulla cosiddetta cintura di fuoco del Pacifico, dove l’incontro delle placche continentali provoca una forte attività sismica. Questo arcipelago del sud-est asiatico ha quasi 130 vulcani attivi sul suo territorio.

Alla fine del 2018 l’eruzione di un vulcano tra le isole di Giava e Sumatra ha causato uno tsunami che ha fatto quasi 400 vittime.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1