Altre 250 persone sbarcano a Lampedusa

Migranti

Sette imbarcazioni hanno raggiunto l’isola italiana, una è stata soccorsa in mare: gli ospiti centro di accoglienza salgono a quota 950 - Il sindaco Salvatore Martello: «L’hotspot sta scoppiando, non possiamo aspettare»

 Altre 250 persone sbarcano a Lampedusa
© EPA/FRANCESCO RUTA

Altre 250 persone sbarcano a Lampedusa

© EPA/FRANCESCO RUTA

Sono ripresi a pieno ritmo gli sbarchi su Lampedusa. Fra stanotte e l’alba si sono registrati sette sbarchi autonomi direttamente sulla terraferma e il soccorso di un barchino nelle acque antistanti all’isola. Con gli otto sbarchi, l’ultimo con 52 migranti è in corso, sono giunte 250 persone circa. Nell’hotspot di contrada Imbriacola ci sono ora 950 persone.

L’appello del sindaco: «L’hotspot sta scoppiando, non possiamo aspettare le navi-quarantena»

«L’hotspot di Lampedusa sta scoppiando, ci sono oltre 900 persone su una capienza di 100 ospiti. Mi rivolgo direttamente al premier Conte. Il centro d’accoglienza va svuotato subito, non possiamo aspettare le navi-quarantena». È l’appello del sindaco di Lampedusa Salvatore «Totò» Martello lanciato al presidente del Consiglio Giuseppe Conte attraverso l’agenzia Adnkronos. «La situazione è molto grave e non possiamo aspettare l’arrivo della nave previsto per domani sera, bisogna subito alleggerire il centro d’accoglienza», aggiunge il sindaco.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1