Altri arresti per l’uccisione della reporter McKee

Irlanda del Nord

L’annuncio è stato fatto dalla polizia, a finire in manette quattro uomini fra i 20 e i 52 anni d’età

Altri arresti per l’uccisione della reporter McKee
Lyra McKee. © Wikipedia

Altri arresti per l’uccisione della reporter McKee

Lyra McKee. © Wikipedia

La polizia nordirlandese ha annunciato nelle ultime ore l’arresto di 4 uomini fra i 20 e i 52 anni di età nell’ambito delle indagini sull’uccisione della giovane giornalista Lyra McKee, provocata nell’aprile 2019 da un proiettile vaganti mentre la reporter seguiva uno scontro fra militanti repubblicani e agenti a Derry (Londonderry secondo la denominazione di britannici e unionisti).

I quattro sono accusati di reati commessi in violazione della legge sul terrorismo. La morte di McKnee, 29 anni appena ma già nota in Irlanda del Nord anche come attivista impegnata la riconciliazione e per i diritti delle coppie lesbiche, aveva suscitato sdegno diffuso ed emozione in tutte le comunità: sia quella repubblicana e cattolica, a cui la famiglia della vittima appartiene, sia quella protestante.

La New Ira - sigla di scissionisti irriducibili della disciolta Ira contrari agli accordi di pace e alla deposizione delle armi in un intreccio fra radicalismo ideologico e crimine comune - ha ammesso da tempo la sua responsabilità nell’episodio, «per errore».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1