Ambasciatore italiano ucciso in un attentato Congo

Attentato

Nell’ attacco a Goma hanno perso la vita il diplomatico Luca Attanasio, un carabiniere e l’autista di una vettura del convoglio ONU

Ambasciatore italiano ucciso in un attentato Congo
©Shutterstock

Ambasciatore italiano ucciso in un attentato Congo

©Shutterstock

(Aggiornato alle 13.10) C’è anche una terza vittima nell’attacco contro il convoglio della missione ONU (Monusco) nella provincia orientale del Nord-Kivu, in Congo, oltre all’ambasciatore italiano Luca Attanasio e un carabiniere, rivela una fonte diplomatica a Kinshasa. Si tratta dell’autista della vettura.

L’ambasciatore, aggiunge la fonte, è deceduto dopo essere stato ferito da colpi d’arma da fuoco all’addome ed è arrivato all’ospedale di Goma in condizioni critiche.

«Le forze armate del Congo stanno facendo il possibile per sapere chi siano gli autori dell’attacco», avvenuto a nord di Goma.

La regione del Nord-Kivu è teatro dell’azione di decine di gruppi armati che si contendono le risorse naturali e ospita il Parco dei Virunga, famoso per i gorilla di montagna e sorvegliato da 628 ranger armati.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1

    Lotta all’ultimo voto fra Scholz e Laschet

    germania

    A cinque giorni dalle elezioni in Germania, i conservatori di Armin Laschet recuperano e riducono il distacco dai socialdemocratici di Olaf Scholz. I tre punti di distanza potrebbero anche portare a un risultato diverso da quello atteso nelle ultime settimane, dal momento che un 30% degli elettori risulta ancora indeciso.

  • 2
  • 3
  • 4

    Continua l’eruzione del Cumbre Vieja

    canarie

    La lava espulsa dal vulcano si sta addentrando nel nucleo urbano di Todoque - i cui circa 1.200 abitanti sono già stati evacuati - mentre avanza, lentamente ma inesorabilmente, verso la costa

  • 5

    Ventenne ucciso per aver rimproverato il mancato uso della mascherina

    germania

    A un distributore di benzina di Idar Oberstein, il 20.enne aveva redarguito un 49.enne per non aver rispettato la misura sanitaria - Prelevata da casa una pistola, l’uomo è tornato alla stazione di servizio e ha freddato il giovane con un colpo alla testa - Indignazione nel mondo politico tedesco

  • 1
  • 1