Aperto il processo sui fondi della Segreteria di Stato vaticana

Roma

Alla sbarra vi sono il cardinale Angelo Becciu e ad altri nove imputati, tra prelati, funzionari della Santa Sede e manager esterni, per la gestione dei fondi della Segreteria di Stato vaticana - Il caso è scaturito dalle indagini sull’acquisto del palazzo di Sloane Avenue 60, a Londra

Aperto il processo sui fondi della Segreteria di Stato vaticana
Cardinale Angelo Becciu. ©AP Photo/Gregorio Borgia

Aperto il processo sui fondi della Segreteria di Stato vaticana

Cardinale Angelo Becciu. ©AP Photo/Gregorio Borgia

Si è aperto stamane nella Sala polifunzionale dei Musei Vaticani, allestita per l’occasione ad Aula di Tribunale, il processo al cardinale Angelo Becciu e ad altri nove imputati - tra prelati, funzionari della Santa Sede e manager esterni - per la gestione dei fondi della Segreteria di Stato vaticana, scaturito dalle indagini sull’acquisto del palazzo di Sloane Avenue 60, a Londra, e allargatosi anche ad altre vicende.

Fra gli accusati figura anche lo svizzero René Brülhart, ex presidente dell’autorità antiriciclaggio del Vaticano.

In discussione vi sono reati che, a vario titolo, vanno dal peculato all’appropriazione indebita, dalla corruzione all’estorsione.

La prima udienza dell’atteso processo sarà oggi dedicata alle questioni procedurali e alla costituzione delle parti, tra cui quella della Segreteria di Stato come parte civile. Altra parte lesa è lo Ior, la «banca vaticana».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 2
  • 3

    Biden perde consensi

    USA

    Solo il 30% degli americani ritiene che il Paese sia sulla strada giusta, mentre gli interpellati sono spaccati sull’Afghanistan

  • 4
  • 5

    «Urge un patto europeo su migrazione e asilo»

    L’intervista

    Centinaia di migliaia di afghani sono pronti a seguire chi è già fuggito all’estero per sottrarsi al regime dei talebani - Michela Mercuri, docente di Geopolitica del Medio Oriente all’Università Cusano di Roma, spiega i possibili scenari nell’UE

  • 1
  • 1