Attacco a base militare legato al terrorismo

Stati Uniti

Nella sparatoria di ieri in Texas l’assalitore è morto e un miliare è rimasto ferito - Secondo l’Fbi potrebbe esserci una seconda persona coinvolta in fuga

Attacco a base militare legato al terrorismo
Foto web

Attacco a base militare legato al terrorismo

Foto web

L’attacco di ieri alla base aeronavale Corpus Christi in Texas nel quale l’assalitore è morto e un militare è rimasto ferito è legato al terrorismo. Lo ha riferito il dirigente dell’Fbi Leah Greeves in una conferenza stampa, senza rendere nota l’identità del killer e descrivere i motivi del suo gesto. «Potrebbe esserci una seconda persona coinvolta in fuga nella comunità ma incoraggiamo la gente a stare calma», ha aggiunto Greeves. La guardia all’ingresso è rimasta ferita (non gravemente) ma è riuscita a fermare l’assalitore attivando la barriera che ha impedito alla sua vettura di entrare. Il personale della base ha risposto al fuoco «neutralizzando» il killer, ma il lockdown è durato varie ore.

La sparatoria arriva tre giorni dopo che l’Fbi ha rivelato che Mohammed Saeed Alshamrani, il militare saudita autore della strage nella base aeronavale americana di Pensacola (Florida) dove si stava addestrando, era rimasto regolarmente in contatto per anni con Al-Qaida, anche la notte prima del suo attacco.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 2

    «I recenti omicidi in America sono dei veri e propri linciaggi»

    La denuncia

    ll relatore speciale dell’ONU sulla tortura, lo zurighese Nils Melzer, chiede agli Stati Uniti di indagare in modo indipendente sull’uso eccessivo della forza da parte della polizia contro gli afroamericani - Gli esperti denunciano una retorica del governo statunitense che incita alla violenza

  • 3
  • 4

    Centinaia di fan di Vasco truffati dai cyber criminali

    Italia

    Circa 1400 persone sono cadute nella trappola del sodalizio criminale che aveva clonato il sito di un’importante agenzia di vendita online - La brutta sorpresa il giorno del concerto: non vi era alcuna biglietteria dove poter ritirare il ticket

  • 5

    Michael Jordan dona 100 milioni di dollari

    razzismo

    La leggenda del basket elargirà la somma alle organizzazioni che si battono contro il razzismo e per la difesa dei diritti civili e la giustizia sociale in America

  • 1
  • 1