Autobus dato alle fiamme in Mali: almeno 31 morti

africa

Fonti locali hanno indicato che gran parte delle vittime dell’attacco di «miliziani non identificati» sono donne che si recavano al lavoro al mercato - La regione è teatro di violenze legate a ISIS e al-Qaida

Autobus dato alle fiamme in Mali: almeno 31 morti
© Shutterstock

Autobus dato alle fiamme in Mali: almeno 31 morti

© Shutterstock

Almeno 31 persone sono state uccise ieri in Mali in un attacco ad un autobus carico di civili da parte di miliziani armati non identificati: lo hanno reso noto le autorità locali, secondo quanto riporta la BBC.

L’autobus, proveniente dal villaggio di Songo, era diretto al mercato di Bandiagara, una località a circa 10 km di stanza nel centro del Paese. Fonti locali hanno indicato che gran parte delle vittime sono donne che si recavano al lavoro al mercato.

I miliziani hanno prima aperto il fuoco uccidendo l’autista e poi hanno incendiato l’autobus. Secondo il sindaco di una vicina cittadina, Moulaye Guindo, ci sono numerosi feriti oltre a un numero imprecisato di dispersi.

L’attacco, che non è stato ancora rivendicato, è avvenuto nella regione di Mopti, da mesi teatro di violenze da parte di combattenti legati all’ISIS e ad al-Qaida.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1