Bill Gates: «Si rischiano nuove pandemie, ma il mondo non è preparato»

Pandemia

Il fondatore di Microsoft sollecita le Nazioni ad investire di più nei sistemi sanitari e mette in guardia sulle possibili crisi del futuro: «L’unica soluzione sarebbe avere aziende pronte a mettere a punto un vaccino in 100 giorni»

 Bill Gates: «Si rischiano nuove pandemie, ma il mondo non è preparato»
©AP Photo/Samuel Habtab

Bill Gates: «Si rischiano nuove pandemie, ma il mondo non è preparato»

©AP Photo/Samuel Habtab

Era stato proprio Bill Gates, sei anni fa, a suggerire che «il peggiore killer potenziale per il globo» sarebbe stata una pandemia. Ora il fondatore di Microsoft mette in guardia che nonostante la lotta a COVID-19, il mondo è ancora a rischio di ulteriori pandemie e non si sta facendo abbastanza per prepararsi alla prossima.

«Sono preoccupato che l’attenzione generale verso la messa a punto di una buona preparazione per le pandemie sia ancora bassa». Gates ha tuttavia plaudito all’iniziativa del presidente Biden: il piano per 65 miliardi di dollari proprio per il rafforzamento della preparazione alle pandemie - ha dichiarato - è un passo nella giusta direzione».

A suo avviso però, «l’unica soluzione sarebbe avere aziende pronte a mettere a punto un vaccino quando ce ne sarà necessità in 100 giorni e a produrne il necessario per tutti i Paesi del mondo nei seguenti 100 giorni».

In un rapporto appena pubblicato la «Bill & Melinda Gates Foundation» ha sollecitato le Nazioni ad investire di più nei sistemi sanitari e proprio nella capacità di creare e produrre vaccini. Il rapporto sottolinea fra l’altro la disuguaglianza creatasi nella distribuzione delle immunizzazioni anti-COVID tra la Nazioni ricche e povere.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1