Birmania, proteste anti golpe: sale il bilancio dei morti

conflitti

Negli scontri sono anche rimaste ferite diverse persone - Arrestati altri sei giornalisti per i loro servizi sulle proteste

Birmania, proteste anti golpe: sale il bilancio dei morti
@EPA/NYEIN CHAN NAING

Birmania, proteste anti golpe: sale il bilancio dei morti

@EPA/NYEIN CHAN NAING

Birmania, proteste anti golpe: sale il bilancio dei morti
@EPA/NYEIN CHAN NAING

Birmania, proteste anti golpe: sale il bilancio dei morti

@EPA/NYEIN CHAN NAING

Birmania, proteste anti golpe: sale il bilancio dei morti
@EPA/NYEIN CHAN NAING

Birmania, proteste anti golpe: sale il bilancio dei morti

@EPA/NYEIN CHAN NAING

Birmania, proteste anti golpe: sale il bilancio dei morti
@EPA/NYEIN CHAN NAING

Birmania, proteste anti golpe: sale il bilancio dei morti

@EPA/NYEIN CHAN NAING

(Aggiornato alle 11.57) È aumentato a nove il numero dei manifestanti uccisi oggi dalle forze di sicurezza birmane durane le proteste anti golpe nel Paese: lo riporta l’Independent, che cita testimoni sul posto e media locali. Si tratta del secondo bilancio più pesante dopo l’uccisione di 18 persone domenica scorsa.

Intanto altri sei giornalisti, incluso un fotografo dell’agenzia di stampa Ap - Thein Zaw - sono stati arrestati in Birmania per la loro copertura delle proteste anti golpe: lo ha reso noto l’avvocato del fotografo, spiegando che i sei si trovano nel carcere di Insein, a Yangon .

Zaw, 32 anni, è stato arrestato sabato scorso mentre seguiva le dimostrazioni a Yangon. I sei, ha detto l’avvocato, sono stati incriminati in base a una legge che vieta - tra l’altro - la diffusione di notizie false. La giunta ha emendato questa legge il mese scorso, aumentandone la pena massima da due a tre anni di reclusione.

Quattro degli altri cinque giornalisti lavorano per le testate Myanmar Now, Myanmar Photo Agency, 7Day News e Zee Kwet Online, mentre il quinto è un freelancer.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1