«Bolsonaro ritardò di due mesi l’acquisto dei vaccini»

Brasile

Lo ha affermato Fabio Wajngarten, segretario alle Comunicazioni, durante un’audizione presso la Commissione parlamentare d’inchiesta (Cpi), costituitasi per appurare eventuali omissioni nella gestione della pandemia

 «Bolsonaro ritardò di due mesi l’acquisto dei vaccini»
©EPA/Joedson Alves

«Bolsonaro ritardò di due mesi l’acquisto dei vaccini»

©EPA/Joedson Alves

In Brasile l’ex segretario alle Comunicazioni, Fabio Wajngarten, ha affermato che il governo del presidente Jair Bolsonaro nel 2020 decise di rinviare di due mesi l’acquisto di vaccini dal laboratorio americano Pfizer: la dichiarazione è stata resa ieri durante un’audizione presso la Commissione parlamentare d’inchiesta (Cpi), costituitasi al Congresso di Brasilia per appurare eventuali omissioni nella gestione della pandemia di coronavirus da parte dell’esecutivo.

In base alla ricostruzione dei fatti, Pfizer avrebbe offerto 70 milioni di dosi tra agosto e settembre dello scorso anno, ma il governo avrebbe risposto alla proposta solo il 9 novembre 2020.

Secondo le opposizioni, che controllano la Cpi, la testimonianza di Wajngarten «compromette» Bolsonaro, il quale potrebbe aver commesso un «reato di responsabilità» non avendo adempiuto al suo obbligo di garantire la salute della popolazione.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1

    L’Italia è pronta per le nuove riaperture

    pandemia

    In area gialla restano 8 tra Regioni e Province autonome ma da domani anche in queste, ovvero Basilicata, Calabria, Campania, Marche, Alto Adige, Sicilia, Toscana e Valle Aosta, dove ancora vige il coprifuoco alle 24, ci saranno ulteriori allentamenti, con l’ok a fiere, cerimonie, parchi a tema

  • 2
  • 3
  • 4

    «Nell’istituto di Wuhan erano tenuti pipistrelli vivi»

    pandemia

    Ad affermarlo è SkyNews Australia, entrata in possesso di un filmato girato all’interno della struttura - L’emittente ha precisato che si tratta del video ufficiale dell’Accademia cinese di scienze, girato nel maggio del 2017

  • 5

    Fuga di gas radioattivi? La Cina rassicura

    nucleare

    A lanciare l’allarme era stata CNN, ma dai vertici dell’impianto di Taishan arriva il commento: «Tutti gli indicatori di funzionamento sono in linea con le normative sulla sicurezza nucleare e i requisiti tecnici»

  • 1
  • 1