Camilla Canepa soffriva di piastrinopenia autoimmune

Italia

La ragazza di 18 anni è morta a Sestri Levante dopo la vaccinazione volontaria con AstraZeneca

Camilla Canepa soffriva di piastrinopenia autoimmune
© AP/Fabio Ferrari

Camilla Canepa soffriva di piastrinopenia autoimmune

© AP/Fabio Ferrari

Camilla Canepa, la ragazza di 18 anni di Sestri Levante (Liguria) morta dopo la vaccinazione volontaria con AstraZeneca, secondo quanto appreso soffriva di piastrinopenia autoimmune familiare e assumeva una doppia terapia ormonale.

Gli investigatori vogliono capire se le due patologie fossero state indicate nella scheda consegnata prima della somministrazione del vaccino, il 25 maggio.

La studentessa aveva partecipato al primissimo ‘open day’ che in Liguria ha consentito agli ‘over 18’ di sottoporsi volontariamente alla vaccinazione. Ricoverata il 5 giugno in ospedale a Genova, era stata operata dapprima per la rimozione di un trombo e poi per ridurre la pressione intracranica.

Nei giorni successivi la situazione della giovanissima in rianimazione era però rimasta tragicamente stabile, nella sua gravità, ed era scattato il periodo di osservazione per dichiararne la morte cerebrale. Ad annunciarne la morte è stata ieri sera la sindaca di Sestri Levante.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1