Caso Weinstein: approvato un piano di risarcimento delle vittime da 17 milioni

usa

Grazie a quanto deciso dalla giudice che sovrintende alla bancarotta della compagnia dell’ex produttore, si potranno evitare le incertezze di un procedimento giudiziario

Caso Weinstein: approvato un piano di risarcimento delle vittime da 17 milioni
© AP/Mark Lennihan

Caso Weinstein: approvato un piano di risarcimento delle vittime da 17 milioni

© AP/Mark Lennihan

La giudice che sovrintende alla bancarotta della Weinstein Company ha dato luce verde a un piano che prevede 17 milioni di dollari di risarcimento per le vittime delle molestie sessuali dell’ex produttore Harvey Weinstein.

«La giudice Mary Walrath ha approvato il piano dei risarcimenti», ha detto l’avvocato Paul Zumbro alla CNN spiegando che adesso «c’è un meccanismo in piedi che consentirà alle vittime di ricevere il compenso che loro spetta senza doversi sottoporre alle difficoltà e le incertezze di un procedimento giudiziario».

Qualche settimana fa una quarantina delle accusatrici di Weinstein avevano accettato l’accordo in base al quale i 17 milioni di dollari saranno ripartiti sulla base di un sistema di punti. L’intesa include altri 8,4 milioni di dollari per debiti non legati alle molestie e una clausola che esonera da eventuali future pretese i membri del board della Weinstein Company tra cui Bob, il fratello ed ex socio di Harvey.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1