Cassis telefona al ministro degli esteri cinese dopo il mancato incontro

Diplomazia

Il consigliere federale ha telefonato a Wang Yi dopo aver dovuto rinviare la visita a causa di un guasto al jet

Cassis telefona al ministro degli esteri cinese dopo il mancato incontro
© KEYSTONE/Urs Flueeler

Cassis telefona al ministro degli esteri cinese dopo il mancato incontro

© KEYSTONE/Urs Flueeler

Non avendolo potuto incontrare personalmente a causa di un problema tecnico al jet del Consiglio federale che doveva portarlo in Cina, il ministro degli esteri Ignazio Cassis ha infine telefonato al suo omologo Wang Yi.

Si è trattato di un buon colloquio, indica oggi Cassis su Twitter. Sono stati affrontati temi quali l’importanza del multilateralismo, la ripresa del dialogo sui diritti umani e la responsabilità della Cina nei confronti dei diritti degli atleti quale ospitante dei prossimi Giochi olimpici invernali.

Il ticinese aveva dovuto rinviare la visita prevista per oggi a causa di un guasto al jet del Consiglio federale: poco dopo una sosta di rifornimento, prevista, a Novosibirsk, l’aereo ha dovuto tornare nella città siberiana a causa di problemi tecnici. Il velivolo ha poi portato la delegazione a Mosca, e dopo aver esaminato diverse opzioni essa è infine tornata in Svizzera.

Secondo il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) l’incontro con Wang Yi verrà recuperato il prima possibile. Nel quadro del dialogo strategico tra i due paesi Cassis voleva fare il punto sulle relazioni bilaterali, gli attuali sviluppi internazionali e i diritti umani. Doveva pure presentare la nuova strategia svizzera nei confronti della Cina.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1