Catturato anche un figlio di al-Baghdadi

turchia

Lo ha affermato il presidente turco Erdogan, dopo aver annunciato ieri l’arresto della moglie del califfo

Catturato anche un figlio di al-Baghdadi
© Al-Furqan via AP

Catturato anche un figlio di al-Baghdadi

© Al-Furqan via AP

«Insieme ad una moglie», la Turchia ha catturato anche un figlio del defunto leader dell’Isis Abu Bakr al-Baghdadi, il cui «Dna è stato confermato». Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

Complessivamente il numero di familiari dell’autoproclamato Califfo che sono stati catturati dalla Turchia è «vicino alla doppia cifra», ha spiegato Erdogan, che ieri aveva annunciato la cattura di una moglie di al-Baghdadi, dopo quella della sorella maggiore, del cognato, della loro nuora e di cnque figli.

«La moglie era nelle nostre mani da un anno, un anno e mezzo», ha aggiunto il leader di Ankara, che ne ha però annunciato la cattura solo ieri.

Secondo fonti di intelligence turche, l’arresto della consorte è avvenuto il 2 giugno dello scorso anno nella provincia frontaliera turca di Hatay e negli interrogatori condotti finora la donna ha rivelato «molte informazioni» sulle dinamiche interne al Califfato.

La donna si sarebbe presentata come Rania Mahmoud, ma le autorità di Ankara l’hanno invece identificata come Asma Fawzi Muhammad al-Qubaysi, prima moglie dell’ex leader dell’Isis. Secondo media turchi, insieme alla donna è stata arrestata anche una figlia, identificatasi con il nome di Leila Jabeer.

Secondo Erdogan, che ha parlato prima di partire per una visita in Ungheria, altri membri della «cerchia ristretta» di al-Baghdadi starebbero cercando di entrare in Turchia per fuggire dalla Siria.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1