Clint Eastwood passa dai repubblicani a Bloomberg

USA 2020

La star di Hollywood, storico sostenitore di candidati di destra, è critico nei confronti del presidente in carica e ha affermato che la migliore soluzione è eleggere l’ex sindaco di New York al suo posto

Clint Eastwood passa dai repubblicani a Bloomberg
© CdT/Archivio

Clint Eastwood passa dai repubblicani a Bloomberg

© CdT/Archivio

Attore e regista Clint Eastwood, storico sostenitore di candidati repubblicani, ha dato il suo sostegno al candidato democratico Mike Bloomberg in un’intervista al Wall Street Journal: «la cosa migliore che possiamo fare è mettere Bloomberg». L’ex sindaco di New York è l’ultimo arrivato alla corsa democratica per la Casa Bianca.

Nel 2016, la star di Hollywood aveva appoggiato Donald Trump. Eastwood ha dichiarato al giornale statunitense di essere tuttora d’accordo con alcune scelte del presidente, ma non approva il comportamento «poco elegante» del tycoon su twitter.

La presa di posizione di Eastwood arriva poco prima del Nevada Caucus di ieri dove ha dominato Bernie Sanders. Dopo l’arrivo dei risultati in Nevada, Elizabeth Warren ha subito attaccato Bloomberg: «È il candidato più rischioso per i democratici, non può battere Donald Trump». «Queste elezioni non sono in vendita», ha continuato la senatrice del Massachusetts. Il riferimento è alla campagna milionaria condotta da Bloomberg. «Non vogliamo sostituire un arrogante alla Casa Bianca con un altro arrogante» dice Warren. L’ultimo arrivato in gara fatica a stare al passo degli avversari e non è ancora riuscito a conquistare alcun delegato democratico.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1