Coronavirus in Germania: «Tanti test e pochi anziani ammalati»

Pandemia

Secondo il presidente del Koch Institut Lothar Wieler sarebbero questi i motivi per cui la mortalità è più bassa che altrove: ad oggi si registrano 159 decessi su 31.554 casi

 Coronavirus in Germania: «Tanti test e pochi anziani ammalati»
©AP Photo/Michael Probst

Coronavirus in Germania: «Tanti test e pochi anziani ammalati»

©AP Photo/Michael Probst

«Mi chiedono spesso perché il tasso della mortalità in Germania sia così basso rispetto ad altri Paesi. Non sappiamo precisamente perché. Crediamo che vi siano alcuni fattori, che hanno giocato un ruolo a riguardo finora». Lo ha detto il presidente del Koch Institut Lothar Wieler, in conferenza stampa a Berlino. In Germania i casi sono oltre 31.554 e i morti 159, stando all’Istituto.

«Fin dall’inizio in Germania si sono fatti test su scala molto ampia, e sono stati scoperti anche i casi leggeri. Lo dimostra anche il fatto che solo il 40% ha la febbre». «Finora non molti anziani si sono ammalati», ha aggiunto. L’età media dei contagiati è 45 anni, mentre l’età media delle vittime è 81 anni.

«Siamo solo all’inizio della lotta a questa epidemia in Germania», ha aggiunto Wieler che, in conferenza stampa a Berlino, ha rilevato l’aumento dei casi in Germania e non ha rilanciato i segnali di speranza di due giorni fa, quando accennò al possibile rallentamento della crescita esponenziale. L’incidenza dei morti è per ora bassa, «ma la situazione è aperta ed è da vedere come si svilupperà qui l’epidemia».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1