Crisi libica: dopo il fiasco di Mosca, occhi puntati sulla conferenza di Berlino

L’intervista

La cancelliera Merkel ha convocato per domenica il delicato appuntamento internazionale

 Crisi libica: dopo il fiasco di Mosca, occhi puntati sulla conferenza di Berlino
Fallita la mediazione di Putin a Mosca, domenica la crisi libica sarà di scena al vertice di Berlino. © AP

Crisi libica: dopo il fiasco di Mosca, occhi puntati sulla conferenza di Berlino

Fallita la mediazione di Putin a Mosca, domenica la crisi libica sarà di scena al vertice di Berlino. © AP

Andato a vuoto il tentativo russo-turco di far sottoscrivere a Mosca ai due leader libici rivali un accordo di cessate il fuoco, l’attenzione si sposta sul vertice di domenica sulla Libia confermato da Angela Merkel. Quanto si è lontani da una tregua duratura sul terreno? Lo abbiamo chiesto a Claudia Gazzini, specialista di Libia presso l’International Crisis Group.

Secondo alcuni analisti Haftar non ha firmato l’accordo di tregua a Mosca in quanto non può decidere da solo le sue mosse e deve consultare prima i suoi sponsor, ovvero Egitto, Emirati e Arabia Saudita. Condivide questa visione dei fatti?

«Questa è un’ipersemplificazione delle dinamiche interne al campo del maresciallo Haftar. Nel senso che il comandante dell’esercito nazionale libico in larga misura ha bisogno del continuo appoggio...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1