logo

Le Filippine lasciano la Corte penale internazionale

Il Paese ritira la ratifica dello Statuto di Roma stipulato nel 1998 - Lo ha annunciato il presidente Rodrigo Duterte

immagine da Wikipedia
Rodrigo Duterte
 
14
marzo
2018
09:49
ats

MANILA - Le Filippine ritirano la loro ratifica dello Statuto di Roma, stipulato il 17 luglio 1998 e istitutivo della Corte Penale Internazionale: l'annuncio è arrivato dal presidente Rodrigo Duterte.

La Corte viene usata "come strumento politico contro il paese", aveva detto Duterte dopo che la procura aveva annunciato "prematuramente" un'inchiesta preliminare sulle accuse a suo carico relative ai metodi usati nella sua campagna al narcotraffico.

Prossimi Articoli

Transessualità: “Non è più una malattia mentale”

L'Organizzazione mondiale della sanità la rimuove dalla lista dei disordini psichici - ONU: "Classificarla come tale può essere stigmatizzante"

“Soluzioni sui migranti o salta Schengen”

Lo ha detto il premier italiano Giuseppe Conte a Berlino, dove è stato ricevuto dalla cancelliera tedesca Angela Merkel

Foto del giorno

Gli scatti più belli della settimana scelti dalla redazione web

Edizione del 19 giugno 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top