logo

Le Filippine lasciano la Corte penale internazionale

Il Paese ritira la ratifica dello Statuto di Roma stipulato nel 1998 - Lo ha annunciato il presidente Rodrigo Duterte

immagine da Wikipedia
Rodrigo Duterte
 
14
marzo
2018
09:49
ats

MANILA - Le Filippine ritirano la loro ratifica dello Statuto di Roma, stipulato il 17 luglio 1998 e istitutivo della Corte Penale Internazionale: l'annuncio è arrivato dal presidente Rodrigo Duterte.

La Corte viene usata "come strumento politico contro il paese", aveva detto Duterte dopo che la procura aveva annunciato "prematuramente" un'inchiesta preliminare sulle accuse a suo carico relative ai metodi usati nella sua campagna al narcotraffico.

Prossimi Articoli

Ha un grande bottone nucleare ma "un pene sotto la media"

Le piccanti rivelazioni della pornostar Stormy Daniels su Donald Trump sono state pubblicate in un libro intitolato "Full Disclosure"

Elon Musk indagato per frode, il titolo Tesla va giù

Il numero uno del gruppo automobilistico non smette di far parlare di sé, il Dipartimento di giustizia americano procede per vie legali

“La gente muore di fame, e Maduro si concede grigliate di lusso”

Il presidente venezuelano ad un banchetto da "oltre 1500 dollari" si fa servire carne dal noto chef Saltbae, e non tardano le polemiche - VIDEO

Edizione del 18 settembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top