logo

Fondatore di Telegram: blocco in Russia è anticostituzionale

 
16
aprile
2018
16:07
ats

MOSCA - La decisione di bloccare Telegram in Russia è "anticostituzionale" e "indebolirà la sicurezza nazionale russa" poiché "una parte" dei dati personali dei russi passerà a WhatsApp e Facebook "controllati dagli Stati Uniti". Lo ha detto il fondatore di Telegram, Pavel Durov sul suo account VKontakte. Lo riporta Interfax.

Prossimi Articoli

“Entro giugno visione comune sull'Europa”

All'ordine del giorno dell'incontro tra Macron e Merkel, le riforme europee, lo sviluppo del conflitto siriano, la questione iraniana e i dazi

Lancia il cane del figlio dal 7. piano e aggredisce gli agenti

Ha ucciso l'animale facendogli fare un volo di oltre 20 metri da una palazzina a Roma - L'uomo ha poi preso a calci e pugni i poliziotti

Trump: “Se l'incontro con Kim sarà infruttuoso me ne andrò”

Ancora nessun accordo sui dazi tra il presidente USA e il premier giapponese Abe durante la conferenza stampa - LE FOTO

Edizione del 20 aprile 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top