logo

Siria, falso allarme a Homs

VIDEO - Fonti militari hanno smentito le informazioni secondo le quali dei missili sarebbero stati abbattuti dalla contraerea - Il Pentagono: "Nessuna attività militare Usa"

EPA
 
17
aprile
2018
07:10
ats

DAMASCO - Fonti militari siriane hanno smentito le informazioni secondo le quali dei missili sarebbero stati abbattuti dalla contraerea durante un attacco nella regione di Homs. La difesa aerea, riferisce la Dpa citando le fonti, sarebbe sì stata attivata, ma si sarebbe trattato di un falso allarme. L'agenzia di stampa siriana Sana aveva annunciato che la contraerea siriana aveva abbattuto dei missili nello spazio aereo sovrastante Homs. La televisione di Stato aveva poi parlato di una "aggressione" in corso, senza precisare l'origine dei presunti missili.

La base aerea di Shayrat di Homs, indicata dalla tv siriana quale obiettivo del presunto attacco, lo era stata realmente durante l'attacco sferrato da Stati Uniti Francia e Regno Unito tre giorni fa, dopo i presunti attacchi chimici a Duma sui quali sono in corso indagini. Media vicini agli Hezbollah hanno riferito stanotte di sei missili lanciati su Homs e altri tre vicino a Damasco, ma il fatto non trova riscontri. Un altro falso allarme, secondo il quotidiano israeliano Haaretz, sarebbe stato segnalato vicino ad Aleppo.

Anche il Pentagono ha fatto sapere che 'non c'è alcuna attività militare americana'' in Siria.

  

Articoli suggeriti

“Truppe americane presto di ritorno a casa”

SIRIA - La Casa Bianca smentisce Macron che in un'intervista ha affermato di aver convinto Trump a rimanere a lungo in Siria

Quei missili e il gioco delle parti

IL COMMENTO DI GERARDO MORINA

La guerra a colpi di fake news

L'EDITORIALE DI FERRUCCIO DE BORTOLI

Macron: “Operazione riuscita”

Il presidente francese ha preso posizione sui raid in Siria durante un'intervista in diretta tv - "Siamo intervenuti in maniera legittima"

Siria, dopo i missili le sanzioni a Mosca

Il presidente Usa Donald Trump non si ferma - Pronte nuove sanzioni contro la Russia, ritenuta "complice" del regime di Assad anche nell'uso delle armi chimiche

“Azioni illegali che porteranno il caos”

Così il presidente russo Putin e il suo omologo iraniano Rohani a proposito dei raid in Siria - Usa, Francia e Regno Unito presenteranno lunedì il nuovo progetto di risoluzione

“Evitiamo la terza guerra mondiale”

L'intervento militare voluto da Trump in Siria non ha mancato di sollevare polemiche anche negli Usa – Il REPORTAGE tra le strade di Filadelfia

Edizione del 16 luglio 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top