logo

Il presidente della Marvel vittima di abusi

La polizia indaga l'ex assistente del 95.enne che avrebbe approfittato dell'avanzata età del suo datore di lavoro

via Wikipedia
 
14
giugno
2018
08:59
ats

WASHINGTON - La Polizia di Los Angeles sta indagando su segnalazioni di abusi ai danni del 're' della Marvel, il 95enne ex presidente e ora presidente emerito della casa editrice 'madre' di celebri supereroi Stan Lee.

Emesso un ordine restrittivo nei confronti del suo ex assistente personale, Keya Morgan, accusato di essersi inserito nella vita del suo datore di lavoro approfittando di sue fragilità sopraggiunte con l'età avanzata.

In particolare, Morgan è sospettato di aver trasferito Lee dalla sua originaria abitazione di famiglia e di aver impedito contatti con familiari e collaboratori. Morgan è stato arrestato lunedì, accusato di aver contattato il numero di emergenza della polizia affermando che vi fossero dei ladri nella sua abitazione mentre venivano invece condotti dei controlli sulle condizioni di Lee.

Prossimi Articoli

Transessualità: “Non è più una malattia mentale”

L'Organizzazione mondiale della sanità la rimuove dalla lista dei disordini psichici - ONU: "Classificarla come tale può essere stigmatizzante"

Kim vola a Pechino, terza visita in tre mesi

Una settimana dopo lo storico summit di Singapore con il presidente Usa Donald Trump, il leader nordcoreano incontra Xi Jinping

Foto del giorno

Gli scatti più belli della settimana scelti dalla redazione web

Edizione del 19 giugno 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top