logo

Allarme UNHCR, 1000 morti nel Mediterraneo in 6 mesi

 
22
giugno
2018
17:48
ats

ROMA - Sono oltre mille le vittime dei naufragi nel Mediterraneo in questi primi sei mesi del 2018, un numero che l'Agenzia delle Nazioni unite per i rifugiati (Unhcr), alla quale si deve il conteggio, definisce "scioccante", invocando un piano internazionale per i salvataggi in mare che "non è mai stato così urgente". Dall'inizio di questa settimana l'Unhcr stima che circa 220 persone siano annegate al largo delle coste libiche mentre tentavano di attraversare il mar Mediterraneo dirette in Europa, mentre gli Stati si accapigliano sulle sorti dei superstiti. L'Agenzia riferisce che martedì scorso, secondo i racconti dei sopravvissuti, un'imbarcazione di legno che trasportava un numero imprecisato di rifugiati e migranti si è capovolta al largo delle coste libiche.

Prossimi Articoli

Un attacco terroristico approfittando dei gilet gialli

I quattro uomini sono stati fermati: avrebbero pianificato l'attentato per sabato scorso, mentre la polizia francese era impegnata con proteste e blocchi stradali

Deraglia un treno vicino a Barcellona: un morto

Si tratta di un convoglio composto da sei vagoni principalmente utilizzato da pendolari: l'incidente è avvenuto nella zona di Vacarisses

Allarme vulcano in Guatemala: 4'000 evacuati

Gli abitanti dei villaggi a ridosso del Volcàn de Fuego hanno lasciato le loro case - Nel cielo si è innalzata una colonna di fumo di 7 mila metri

Edizione del 20 novembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top