logo

Allarme UNHCR, 1000 morti nel Mediterraneo in 6 mesi

 
22
giugno
2018
17:48
ats

ROMA - Sono oltre mille le vittime dei naufragi nel Mediterraneo in questi primi sei mesi del 2018, un numero che l'Agenzia delle Nazioni unite per i rifugiati (Unhcr), alla quale si deve il conteggio, definisce "scioccante", invocando un piano internazionale per i salvataggi in mare che "non è mai stato così urgente". Dall'inizio di questa settimana l'Unhcr stima che circa 220 persone siano annegate al largo delle coste libiche mentre tentavano di attraversare il mar Mediterraneo dirette in Europa, mentre gli Stati si accapigliano sulle sorti dei superstiti. L'Agenzia riferisce che martedì scorso, secondo i racconti dei sopravvissuti, un'imbarcazione di legno che trasportava un numero imprecisato di rifugiati e migranti si è capovolta al largo delle coste libiche.

Prossimi Articoli

Pirati attaccano la nave svizzera “Glarus”

Il mercantile battente bandiera elvetica è stato assalito al largo delle coste nigeriane - Dodici persone sono state rapite

Foto del giorno

Gli scatti più belli della settimana scelti dalla redazione web

Schiaffo di Alibaba a Trump, no a un milione di posti negli USA

Il fondatore della società Jack Ma li aveva annunciati a inizio anno: è l'effetto dei dazi per i prodotti cinesi

Edizione del 24 settembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top