logo

Mega-truffa tedesca FlowTex, pene in gran parte confermate

 
08
novembre
2018
14:35
ats

FRAUENFELD - Proscioglimento da alcuni capi d'accusa, ma pene in gran parte confermate: queste le decisioni del Tribunale cantonale turgoviese che ha giudicato in seconda istanza tre imputati coinvolti nella mega-truffa messa in atto 18 anni fa dalla società tedesca FlowTex. Gli imputati sono l'ex direttore della società tedesca, la moglie e l'avvocato di quest'ultima. I tre sono accusati di avere trasferito in Svizzera beni per 25 milioni di franchi provenienti dalla truffa della FlowTex, una società tedesca che nel 2000 fece perdere a diverse banche 2,8 miliardi di marchi dell'epoca.

Prossimi Articoli

“Per ora il sottomarino resta dov'è”

La giudice federale intende principalmente "conservare l'integrità della prova" - I familiari chiedono di recuperare i corpi dei loro cari

Trump in California: “Devastazione totale”

Il presidente statunitense è arrivato in visita nella zone colpite dagli incendi - Si aggrava ancora il bilancio delle vittime, oltre mille dispersi

Il Governo tira dritto nonostante le proteste dei “gilet gialli”

Parigi conferma l'entrata in vigore della tassa sul carburante, mentre sale ancora il numero dei feriti - Macron precipita nei sondaggi

Edizione del 18 novembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top