Il caso

Accusata di omicidio a 102 anni

Un’anziana avrebbe ucciso la sua vicina di stanza in una casa di riposo a Chezy-sur-Marne, nel nord della Francia

 Accusata di omicidio a 102 anni

Accusata di omicidio a 102 anni

PARIGI - Un omicidio commesso all’età di 102 anni. È questa l’accusa mossa nei confronti di un’anziana ospite di una casa di riposo a Chezy-sur-Marne, nel nord della Francia. La donna di 102 anni è infatti sospettata di aver soffocato la sua vicina di stanza. La vittima, una 92.enne, è stata trovata senza vita sabato sera con il volto gonfio e i segni di una colluttazione sul corpo. Dall’autopsia è emerso che la 92.enne è deceduta «per asfissia causata da uno strangolamento e per effetto di alcuni colpi alla testa». Lo ha spiegato il procuratore Frederic Trinh ai media locali mercoledì scorso. La presunta autrice del delitto «è apparsa in stato di grande agitazione e ha raccontato a uno degli addetti del personale medico di aver ucciso qualcuno», ha aggiunto il magistrato Trinh. La 102.enne è stata trasferita in un’unità psichiatrica, dove verranno effettuati accertamenti. Al momento si indaga per «omicidio volontario nei confronti di una persona vulnerabile a causa della sua condizione fisica». L’esame neuro-psichiatrico stabilirà se l’anziana è penalmente perseguibile o «criminalmente irresponsabile». Ha sottolineato il procuratore.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Cronaca
  • 1